Vertical: Alpha

Alpha dei Vertical, per Dischi Sotterranei, è il primo atto di un progetto che culminerà nell’album Ubauba Cinema

Vertical: Alpha

Vertical: Alpha

Quasi 500 ascolti nei primi due giorni di streaming per il singolo Alpha che presenta l’EP del ritorno sulle scene dei Vertical. Band d’apertura a James Brown dal 2005 al 2009 nel tour “The Godfather of Soul” e già premio M.E.I. di Faenza come “Miglior Proposta Strumentale”; i Vertical suoneranno il 20 maggio 2016 a Sub Cult Fest presentando i nuovi brani di Alpha.

Un mantra ossessivo di sole due parole: Gravity / Family. Così si apre “Alpha”, brano che dà il titolo al nuovo EP dei Vertical, che anticipa l’album full length previsto per l’autunno.

Non c’è modo migliore per descrivere l’attuale stato di grazie della band che, se da una parte prosegue il suo personalissimo viaggio strumentale, fatto di splendide mini-suite a base di groove, psichedelia e soundtrack music, dall’altra si (ri)appropria dello strumento naturale per eccellenza, quello più primordiale ed autentico: la voce. Non cercate però un cantante in questi brani. La molteplicità dei timbri vocali usati (e dei filtri impiegati per alterarli) serve infatti a creare una voce di gruppo, una sorta di super-voce o non-voce a seconda del messaggio che la band veicola ad essa.

Gli altri strumenti, catturati su bobina senza alcun compromesso, conducono il gioco e interagiscono: ora selvaggi e multitematici, ora avvolgenti e dilatati, sempre suonati con perizia e naturalezza non comuni. Totalmente immersi in una sorta di psicanalisi del suono e solo apparentemente incuranti del mondo là fuori, i Vertical stanno cercando la loro “quarta via”.

Tracklist Alpha

1. Alpha
2. Frank H. Medina (or the finest taxy service)
3. Berber Tea
4. Black Blood

I Vertical sono

Alessandro Lupatin: batteria, voce
Paolo Bortolaso: hammond, piano, synth, voce
Nicola Tamiozzo: chitarra, cori
Filippo Rinaldi: basso, cori
Antonio Gallucci: sax, synth, cori

Info: https://www.facebook.com/verticalmusicpage/?fref=ts | www.facebook.com/sotterranei

Leave a Reply