Alessio Santacroce

Alessio Santacroce, livornese, pubblica il suo secondo video per Ghost Label Record in attesa del suo primo disco solista Migras. Vediamo di seguito la sua storia…

Alessio Santacroce nasce a Livorno il 2 Agosto del 1971. Nel 1994 fonda la rock band La quarta via con la quale, in 20 anni di attività, realizza quattro album e altrettanti videoclip, ritagliandosi un piccolo spazio nel panorama underground italiano.

Nel 2006 scrive la canzone Il sangue dell’Africa che ispira la nascita di un progetto umanitario finalizzato alla raccolta di fondi da devolvere alla O.N.G. Anthropos impegnata nella realizzazione di scuole in Sud Sudan.

Nel 2007 esce il suo primo romanzo noir “L’impronta dell’Iride”, seguito da “I Giudici” e da “Le pietre di padre cenere”, un noir edito dal Foglio Letterario che rappresenta il grande passo verso una maturità artistica globale.

Da maggio 2012 a dicembre 2014 cura la rubrica Demo&Dischi sul quotidiano Il Tirreno e fonda i Livorno Music Awards in collaborazione con Dario Serpan.

Nel 2015 scrive e presenta il format televisivo Bending, prodotto da Percorsi Musicali e andato in onda sul canale 190 del digitale terrestre (Mondo Channel-Livornotv). Alessio è anche il presidente per l’italia della O.N.G. Sawa Sawa impegnata nella costruzione di una casa famiglia in Kenya. Da segnalare i suoi progetti musicali paralleli come Cayenna, Holy Hand Grenade e, ovviamente, La quarta via.

In questi giorni Alessio Santacroce esce con il suo secondo video (Moniker Santacroce) dal titolo La notte della repubblica. Questa seconda traccia insieme a Il Gregge sarà inclusa nel primo progetto solista Migras, uscita prevista per quest’anno via Ghost Label Record.

Avete condannato i nostri figli, tentare di scappare è troppo tardi.

La notte della repubblica è uno dei brani più forti mai scritti da Santacroce. L’autore si scaglia senza mezzi termini contro chi ha tradito il proprio paese insabbiando verità e avvelenando il nostro futuro. Tutti questi codardi prima o poi dovranno fare i conti con la coscienza. Da quella non si può scappare. Videomaker Elisa La Corte, produzione Ghost Label Record, registrazione Shanghai Studio.

Info: https://www.facebook.com/Alessio-Santacroce-439537522739007/?fref=ts

Leave a Reply

undici − dieci =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.