INTERVISTA | Alice Sabbadin: insegnare per trasmettere l’amore per la musica

Alice Sabbadin è un’insegnante di canto della provincia di Treviso e nel corso degli anni ha visto crescere la propria attività. È attorno all’insegnamento che il suo estro le ha fatto percorrere differenti sentieri musicali. Gilberto Ongaro le fa qualche domanda.

Piacere Alice Sabbadin! Presentati un po’ alle lettrici e ai lettori del Blog della Musica!

Ciao a tutte/i, sono Alice, una cantante, un’insegnante di canto moderno e di propedeutica musicale, in varie scuole ed associazioni musicali del trevigiano. Insegno canto moderno dal 2008. A quel tempo, frequentavo la Facoltà di Lettere e Filosofia, con indirizzo in “Discipline dell’Arte, Musica e Spettacolo” a Padova. Il canto è stata la mia passione fin dalla più tenera età, e dopo varie esperienze, ho deciso di farne la mia professione per la vita. I laboratori di propedeutica musicale rappresentano un primo approccio alla musica, molto ludici e divertenti, e sono rivolti a bimbi dai 2 ai 6 anni, durante i quali, attraverso giochi di movimento, espressivi, ritmici, e canzoni, possono sviluppare la loro creatività ed immaginazione. Nel 2016 ho fondato la mia scuola di musica, “MusicalMente”, sita a Mogliano Veneto, in cui mi occupo di coordinare gli orari di tutti i corsi di musica (batteria, basso, canto moderno, chitarra acustica, classica ed elettrica, pianoforte, propedeutica musicale, violino, teoria e solfeggio); organizzo saggi e concerti degli allievi ed insegno canto moderno. Per gli interessati le iscrizioni sono ancora aperte!

Cosa significa per te insegnare?

Ho amato fin da subito insegnare. Lo trovo un modo per trasmettere le mie conoscenze agli altri, e per imparare a migliorare me stessa nel tempo: si tratta di un dare e avere reciproco, che ci arricchisce di giorno in giorno. Il mio desiderio è che almeno una parte dei miei consigli, della mia esperienza e di ciò che ho insegnato, resti insito nei miei allievi, affinché un piccolo frammento di me prosegua, arricchito dal loro lavoro di elaborazione. Sono molto empatica e cerco di incoraggiare i miei allievi, di sostenerli sempre per poterli guidare verso il loro percorso di vita.

Riferendomi a una tua recente intervista televisiva: come può essere d’aiuto la musica?

La musica ha un potere immenso come tutte le altre forme d’arte; è terapeutica sia mentalmente ma anche fisicamente. Spesso, il lavoro del foniatra e del logopedista va di pari passo, o è sostenuto dal lavoro del vocal coach, per permettere un’articolazione migliore delle parole, avere una dizione più corretta, utilizzare una respirazione diaframmatica, mantenere una postura ideale che faccia lavorare al meglio le corde vocali, e crei equilibrio; ognuno deve trovare il proprio baricentro, per sostenere la propria voce e permettere un’opportuna emissione dei suoni. Per quanto riguarda la mente, si sa che la musica è curativa, accompagna e scandisce i ritmi della nostra vita, sia i momenti positivi sia quelli più cupi e tristi. La musica ha la facoltà di farci sognare, di sollevarci dal peso della quotidianità. Un allievo di canto, magari più timido ed impacciato, potrà esprimere la propria interiorità attraverso le parole del testo di un altro autore e liberare i propri pensieri, senza che il pubblico sappia a che esperienza personale si stia riferendo; in questo modo prenderà consapevolezza di sé e delle sue potenzialità. Come dico sempre agli allievi che decidono di frequentare il mio corso: “Il canto non è solo cantare, è un’elevazione della propria anima, dentro una scia musicale”.

Parliamo di Alice Sabbadin come cantante. Il tuo stile? Cosa ti piace cantare, quando sul palco ci sei tu? Quali sono le/i tuoi mentori?

Il canto moderno, che si differenzia dal canto classico o lirico, mi rappresenta maggiormente. Generi come il pop, il rock, il blues e il soul li sento maggiormente nelle mie corde; ma non smetto mai di arricchire il mio repertorio di cantante ascoltando molti altri generi. Il mio idolo resterà sempre Whitney Houston.  Adoro le/i cantanti che hanno segnato la storia della musica, come Aretha Franklin, la regina del soul, Michael Jackson, il re indiscusso del pop, Sting, George Michael, Christina Aguilera, Beyoncé, Lady Gaga o il timbro caldo ed elegante di Sade; personalità artistiche che migliorano e si rinnovano continuamente. L’elenco di artisti da cui traggo ispirazione ed insegnamento sarebbe troppo lungo da fare. Ogni cantante deve poi interpretare i brani personalmente e non imitare mai il proprio idolo, in modo da poter dare libera espressione alla canzone da eseguire: ogni volta la performance sarà differente, in base ai propri stati d’animo, ed alle proprie intenzioni. Quando sono sul palco, mi sento libera di esprimere me stessa, sono in un’altra dimensione, non saprei come descrivere quella sensazione. So che è paradisiaca, ci si sente più leggeri. Ogni musicista e cantante sa a cosa mi riferisco!

Chi sono i Circolo Vizioso?

Si tratta della band con cui mi esibisco maggiormente in questo periodo. Oltre a me, il gruppo è composto da Roberto Grattoni, voce maschile e chitarra elettrica solista, Stefano Denurchis, batterista e percussionista ed infine Diego Olivieri, il nostro bassista; ognuno di noi ha parecchia esperienza e arriva da formazioni differenti. Il nostro repertorio include brani rock, pop, blues ma anche brani di musica leggera italiana, tra i migliori e più conosciuti, riarrangiati e personalizzati. Il nostro target di pubblico è vasto; ci divertiamo, scherziamo tra di noi e siamo spontanei sul palco, questo è molto apprezzato dalla gente durante i nostri concerti e denota la nostra sinergia.

Nel tuo canale YouTube, ci sono due orecchiabili canzoni originali, dance e con un bel groove:  “A thousand days” e “Pictures of you”. Come sono nate? Hai scritto testo e musica? Come mai son rimaste lì? Nelle mani giuste, “A thousand days” diventerebbe un tormentone.

Devo confessarti che non sono le uniche che abbiamo creato: ce ne sono molte altre. Molti anni fa, ho conosciuto dei dj del territorio che avevano bisogno di una cantante per inserire delle linee vocali in alcuni brani dance; l’intesa musicale è nata subito, e da quel momento ho collaborato soprattutto con Galliano Borsato. Abbiamo trascorso ore nel suo studio di registrazione: appena suonava al pianoforte o alla chitarra un giro, a me veniva in mente la linea vocale o arricchivo la sua idea di cantato per il pezzo. Lui scriveva la musica, io i testi. Gli impegni di lavoro come insegnante mi hanno distratta dal pubblicizzare al meglio quelle canzoni che porto nel cuore. Abbiamo l’idea di svecchiarle e dar loro nuova vita, spero che questo avvenga al più presto.

Guarda il video di Alice Sabbadin e il Circolo Vizioso

Torniamo alle tue allieve. L’età media qual è? C’è qualcuna che ha già deciso di intraprendere la carriera di cantante?

Non c’è un’età media, ho seguito allieve e allievi dai 6 ai 70 anni e forse qualcosina di più.
Alcune di loro frequentano il mio corso di canto dalla tenera età, ed ora sono maggiorenni, le ho viste crescere. Non si crea solo un rapporto tra insegnante ed allieva ma anche di amicizia, stima reciproca, supporto ed affetto; è un rapporto educativo che si alimenta, e va di pari passo con quello delle loro famiglie. In qualche allieva vedo del grande potenziale, hanno quella scintilla nel loro sguardo quando cantano, la riconosco bene, perché è la stessa che avevo io alla loro età. Auguro ad ognuna di loro il meglio ed il successo in ogni campo, non posso che fare il tifo per loro.

C’è qualche consiglio che vuoi dare a chi sta pensando di iniziare a cantare?

Cara/o futura/o cantante: non lasciare che i dubbi e le insicurezze ti distolgano dalla tua passione. Falla emergere, alimentala continuamente, allenati, modula la voce, sperimenta, conosci te stessa/o e le tue possibilità, divertiti, esprimi i tuoi pensieri, canta sottovoce o fai sentire il tuo ruggito… semplicemente canta!

Grazie del tuo tempo Alice! Blog della Musica ti saluta. Vuoi lasciare un ultimo messaggio alle nostre lettrici e lettori?

Grazie a tutte/i per aver dedicato una parte del vostro tempo alla mia esperienza, alla mia professione, che è sì passione, ma soprattutto la mia linfa vitale. Seguite sempre i vostri sogni e questi, prima o poi, con impegno e dedizione, si materializzeranno!

Social e Contatti

  • Facebook: https://www.facebook.com/alice.sabbadin.501
  • Instagram https://www.instagram.com/circoloviziosoliveband
  • Facebook https://www.facebook.com/profile.php?id=61550054075612
  • YouTube https://www.youtube.com/@circolovizioso1743
  • Instagram https://www.instagram.com/musicalmente_mogliano/
  • Facebook https://www.facebook.com/MusicalMenteMogliano

Tagged with: