Andrea Basso: I will call You | Recensione

I will call You è l’album di esordio di Andrea Basso, un disco tra speranza, emozioni e suoni elettronici. Blog della Musica l’ha recensito

copertina disegnata del disco di Andrea Basso: I will call You

Andrea Basso, I will call You – Recensione

L’esordio di Andrea Basso con il suo primo album I will call You è di certo tra le più interessanti del 2021 che arriva dopo la pubblicazione, a fine 2020, del primo singolo estratto intitolato Reclusion.

Già dal primo singolo e dalla sua copertina traspariva quale sarebbe stata la spinta emozionale di questo album supportati anche dalla copertina.

I disegni di quest’album sono dell’artista veneta Valentina Basso, sorella dell’artista, che ha rappresentato gli stati d’animo e i vari episodi del personaggio nato dalla sua matita e che Andrea Basso ha raccontato in questa sua prima opera.

Andrea Basso è cresciuto a musica classica e jazz scoprendo il rock nell’adolescenza.
In questo lavoro viene fuori tutto il volere razionalmente rappresentare i vari racconti introspettivi che vanno a comporre i sette capitoli introdotti da Opening.

Un album uscito per Layell label e che è stato principalmente diffuso all’estero attraverso la diffusione delle radio indipendenti straniere che hanno dato grande risalto a questo italiano che canta in una lingua diversa.

Un album che fa risultare Andrea Basso come un artista razionale che riesce a trascinare l’ascoltatore in ogni episodio di Paul – il coniglietto protagonista anche della copertina dell’album – e che lascia pensare che sia solo il primo capitolo di questo protagonista lasciando la sensazione che, ascoltando le canzoni di I will call You abbia un conto aperto con se stesso.

Tra pianoforti e sintetizzatori che lasciano spazio alle drum machine, Andrea Basso riesce ad ambientare il protagonista tra le canzoni di questo album sulle vari ambienti rappresentate dalle stesse sonorità dei capitoli di questo lavoro.

Un gran bell’esordio per l’artista e polistrumentista veneto che riesce a coinvolgere in un flusso creativo incessante che esplode con questo primo lavoro di un giovane di belle speranze che non si lascia troppo travolgere da influenze sonore riuscendo a delineare una propria cifra stilistica che, ovviamente, dovrà essere confermata in futuro.

Ascolta il disco I will call You di Andrea Basso su Bandcamp

Social e Contatti

  • Bandcamp: andreabasso.bandcamp.com
  • Facebook: facebook.com/Andrea.Basso.Music
  • Digital Streaming: http://hyperurl.co/n8zdjr

LAYELL Label

  • Facebook: facebook/layell.label
  • Website: layell.it

Leave a Reply

cinque × 3 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.