Antgul: Alchemy | Disco

Alchemy è l’album di Antgul pubblicato dopo essere stato anticipato dall’uscita di alcuni singoli accompagnati dai relativi videoclip: un esperimento musicale “decadente” ed “innovatore” allo stesso tempo…

Copertina disco di Antgul: Alchemy

Antgul, Alchemy

E’ uscito Alchemy, album del produttore musicale di edm Antgul originario di Pomigliano d’Arco (NA) ora vive a Los Angeles dove svolge anche attività di direttore della fotografia cinematografica e montatore video.

Nascita, esistenza, dipartita. Elementi, molecole, processi di trasformazione cicli continui e rigeneranti, evoluzione (Nulla si crea nulla si distrugge), le 7 note come i 7 chakra:

Noi proveniamo dalle stelle, Noi siamo alchimia -Astra-

L’intensa ed elevata cover dell’album e stata concepita e realizzata dal graphic designer napoletano Ivano Cannamela.

“Alchimia sonora”: questa la miglior locuzione per descrivere Alchemy di Antgul. Questo artista come un demiurgo dall’alto lancia strali che colpiscono l’ascoltatore e lo trasportano in altre dimensioni.

Alchemy è un’opera che trasmette eclettismo, è un marasma di suoni che si intrecciano e creano per noi fruitori una sorta di tunnel immaginifico dal quale una volta entrati è difficile uscire.

Il punto nevralgico della musica di Antgul è la connessione: la connessione tra sonorità e generi differenti e la connessione con una spiritualità che nel mondo odierno abbiamo forse perduto. La musica di Antgul è una sorta di portale grazie al quale possiamo raggiungere altri stadi della nostra interiorità, della nostra immaginazione, del nostro modo di vedere il mondo.

L’esperimento di Antgul è “decadente” ed innovatore allo stesso tempo: decadente perché tanto psichedelico e viaggiante, perché mira ad una sorta di nichilismo mentale per portare alla pienezza dell’assoluto; innovatore perché propone un minimal techno in una salsa nuova, un minimal techno non solo mentale e alla tedesca (vedi Apparat, Paul Kalkbrenner etc), un minimal techno che ha il sapore dell’ancestrale e dello sperimentale allo stesso tempo grazie all’apporto di un ambient interpretato in modo tutto personale ed alla presenza di glitch e di “svarioni” sonori tanto ponderati.

Ascolta il disco Alchemy di Antgul su Spotify

Social e Contatti

  • Linkedin: https://www.linkedin.com/in/antonio-gullo-1b3b931aa
  • Instagram: https://www.instagram.com/antgul_tech/
  • Facebook: https://www.facebook.com/AntGul-tech-113733263686269/
  • Distrokid: https://distrokid.com/hyperfollow/antgul/logic-exposition-2

Tagged with: ,

Leave a Reply

4 − 4 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.