About Author

Vittorio

Vittorio ora scrive di musica. Prima leggeva di musica. Per un brevissimo lasso di tempo faceva musica. Invertendo l’ordine con cui Joey Ramone è diventato famoso. Quindi prima cantando, male, e poi suonando la batteria, tenendo a malapena il tempo. Da sempre però, Vittorio ascolta musica. E vorrebbe farla ascoltare a tutti quella musica che ad egli piace tanto. Ha gusti giudicati strani, ma cerca di farli sembrare normali. Non ha certezze ed è poco coerente, ritenendo questa, la coerenza, una qualità sopravvalutata. Ama fotografare, in quanto non sa disegnare, ma non ama essere fotografato. Ed è per questo che egli ha scelto questa come sua immagine. Allo scopo di evitare domande si premura di ricordare che quanto ritratto è il “Quadro nero su fondo bianco” di Kazimir Severinovic Malevic, datato 1913 e conservato nel Museo di stato Russo di san Pietroburgo. Altro di lui non siamo stati in grado di ottenere.

Author Posts

Style Council: tradimento, resurrezione, o…

Dopo aver incontrato Paul Weller sono stato colto da mille domande. E da milleuno dubbi. Solista, JAM o STYLE COUNCIL? Di getto, quest’ultimi. L’ho già detto. E il motivo non sono nemmeno quale sia. Perché li ho visti dal vivo? Forse. Perchè in quegli anni stavo molto...

Paul Weller, the modfather.

La storia di Paul Weller e dei The JAM, la band che ha infiammato Londra alla fine degli anni ’70. La storia e la discografia di uno degli artisti più preparati al mondo e con la capacità di innovarsi senza seguire le tendenze. Eccovi la storia di...

Ramones: vera scintilla per tutti i punk

I Ramones. Canzoni, sparate e distorte, testi ripetuti più volte perché troppo corti, ma veri punk nell’essenza. Ecco la storia di Joey Ramone e della sua passione per i Beatles… Quando ero piccolo tutti mi scherzavano perché ascoltavo, e mi piacevano, i RAMONES. Quelli più anziani di...

Let them eat Jellybeans

Let them eat Jellybeans è una compilation con 17 brani. Tra tutti troviamo i Dead Kennedys, i Black Flag e i Circle Jerks. Ecco la storia di questo importante album… Una compilation. Dal titolo Let them eat Jellybeans. Sottotitolo: 17 Extracts From America’s Darker Side. In copertina...

The Decline of Western Civilization

The Decline of Western Civilization è una compilation e colonna sonora di un documentario del 1980 diretto da Penelope Spheeris sulla musica punk rock di fine anni ’70. Eccovi la storia del disco in cui troviamo gli X, i Black Flag e molti altri importanti gruppi… Si diceva solo...

Meat Puppets. Giunti al Nirvana

Dai Meat Puppets e dai Germs hanno avuto origine i Nirvana, l’ultima mitologica rock band. Vediamo la storia del Meat Puppets, una storia bella e complessa che il nostro Vittorio ci racconta in questo articolo… I Nirvana sono l’ultimo gruppo mitologico del rock. In attesa di consacrarne...

John Zorn. Ogni promessa è un debito

John Zorn, grande musicista che ha sfornato capolavori indiscutibili. Vediamo un breve ritratto e una parte della sua discografia: da The Big Gundown: John Zorn Plays the Music of Ennio Morricone a The Circle Maker e molto altro… Finendo l’articolo dedicato ai Naked City vi ho inevitabilmente rimandato ad...

Naked City. La città non è vuota. E’ nuda

Oggi parliamo dei Naked City, un gruppo formato da John Zorn al sax alto, Wayne Horvitz, alle tastiere, Bill Frisell, chitarrista jazz, Fred Frith, al basso. Per i Naked City viene coniato un nuovo genere musicale il JAZZCORE. Vediamo la loro storia… Leggendo i miei articoli vi siete fatti un favore....

Napalm Death. “Mi piace sentire l’odore del napalm di prima mattina”

Napalm Death, gruppo hardcore punk di Birmingham creati da Nic Bullen, Miles Ratledge, Daryll Fideski. Ecco storia, biografia e discografia nell’articolo di Vittorio Se volete evitare di sentire l’odore, come dovevano loro malgrado sentire i poveri soldati di “Apocalypse now”, provate ad ascoltare il suono dei Napalm Death. E non fatevi...

Husker Du. Ti ricordi? Storia e curiosità della band norvegese

Un piccolo viaggio nella discografia degli Husker Du il cui significato del nome del gruppo norvegese è “ti ricordi”. Soprannominati la “band più veloce del pianeta”, gli Husker Du hanno pubblicato, tra gli altri, il concept album Zen Arcade Certo che vi ricordate degli Husker Du. Quel trio...