INTERVISTA | Boyscout: da Londra alla Sicilia. Un tour e un singolo in italiano

BOYSCOUT alias Terry Pringè un DJ / producer londinese ed ha pubblicato il suo singolo Close your eyes, il primo di tre che usciranno questa estate tra cui uno in italiano in collaborazione con un cantante siciliano. Ecco l’intervista di Blog della Musica

Oggi Blog della Musica ospita BOYSCOUT: ciao e benvenuto. Per chi ancora non ti conosce puoi presentarti in poche righe?
Grazie per avermi ospitato su Blog della Musica. Sono un DJ / producer di musica dance di Londra. Sono stato un DJ per quindici anni e negli ultimi cinque ho iniziato a produrre la mia musica. Penso si possa dire che mi sono stufato di suonare la musica di altre persone e ho deciso di raccogliere la sfida e di far suonare la mia musica ai concerti.

Come ti sei avvicinato alla musica?
Beh, immagino di dover ringraziare mio zio per questo… prima del mio amore per la musica dance ero un pazzo della musica rock, a dire il vero ho ancora un debole per il rock. Ricordo quando ho ascoltato per la prima volta una traccia, ero in trance… wow!! L’ho odiato (lol). Con il passare del tempo è nato un amore per la musica, una strana relazione di amore e odio… ma ovviamente l’amore ha vinto. Ho continuato a sviluppare i miei mix e sotto la guida di mio zio andai oltre. Mi chiedo sempre… come fanno questi successi che ascoltiamo alla radio.

Influenze e contaminazioni: BOYSCOUT ascolta molto la musica di…?
Adoro la Motown, il Blues, la musica degli anni ’60, vale a dire “The Rat Pack” le rock ballads… Mi piace la musica che ha un’anima, che racconta una storia, che ti coinvolge a livello personale. Quando si tratta di dance music, mi piace molto la prima forma di musica house, quella che ha segnato una frattura tra la musica da discoteca e la musica elettronica. La mia più grande influenza è stato George Michael che voce… Mi sarebbe davvero piaciuto incontrarlo o aver lavorato con lui.

Close Your Eyes è il tuo nuovo singolo. Puoi parlarcene? Il testo che cosa racconta e a chi è indirizzato?
Certo, Close Your Eyes, è la mia prima uscita e il mio primo singolo dell’estate. Volevo che abbracciasse questo sentimento, come ci si sente in estate ma senza imprigionare l’ascoltatore. Volevo che da tutti gli ambienti musicali, tutti coloro che amano la musica fossero in grado di sentirsi in sintonia con questo brano e festeggiare l’inizio dell’estate 2018.

Il testo… ahhh… Speravo di poter sfuggire a questa domanda. Alcuni anni fa ho incontrato una persona speciale, la definisco una vacanza romantica… abbiamo passato la parte più bella della settimana insieme a Creta prima di tornare nel Regno Unito. L’ultima notte mi ricordo che ci siamo seduti vicini sugli scogli, sotto le stelle sperando di rivederla un giorno. Quindi, le parole di questa canzone la stanno invitando chiudere gli occhi e tornare a quell’ultima notte sotto le stelle sulla spiaggia di Creta. Volevo che questo testo toccasse chi lo ascolta e gli facesse rivivere dei bei momenti passati.

Recentemente sei stato in tour in Italia. Come è andata? Puoi raccontarci qualcosa e parlarci della tua nuova canzone di prossima uscita dal titolo Ti troverò?
INCREDIBILE. Ha sempre avuto un posto speciale nel mio cuore l’Italia e così ho deciso di fare un viaggio in Sicilia per fare una promozione della mia musica a Palermo e Cefalù per farmi conoscere al di fuori del Regno Unito… e la mia nuova traccia che è in uscita a breve dal titolo “Ti Troverò” è una canzone che in Italia viene cantata da un mio caro amico, un cantante rock di grande talento Peppe Pagano originario di Catania. Ho pensato ad una storia di un ragazzo che viene respinto da una ragazza perché ha paura di farsi male… quindi le dice esattamente quello che lei ha bisogno di sentirsi dire. E’ canzone d’amore, una ballad di dance music che unisce due mondi in perfetta armonia.

Parlaci, Boyscout, di com’è la scena musicale in Inghilterra e di cosa pensi della musica italiana…
La musica nel Regno Unito è praticamente una competizione tra le più grandi etichette discografiche pop / hiphop e RNB questa è la norma qui. Ma ogni tanto la musica dance fa una grande apparizione nella scena musicale; penso che potremmo imparare un sacco da artisti sconosciuti, sono individui pericolosi perché sono affamati e mettono il 100% di loro stessi nella loro arte. Quando sono arrivato in Sicilia ho visto così tanti musicisti locali di talento ed è stata un’esperienza incredibile vedere la gente abbracciare la propria cultura e sostenere artisti locali. Mi piacerebbe lavorare con più artisti italiani, dato che mettono molta passione nella loro musica. Ora quel tipo di potere, cambia le menti e fa ascoltare la gente.

Invita gli italiani ad ascoltare la tua musica. Perché dovrebbero farlo?
Sto invitando tutti gli italiani di tutto il mondo e vorrei che si unissero a me, nel mio viaggio musicale. La mia ragione è semplice, ho una grande passione e voglia di sfondare, ti farò perdere nella mia musica… come se tu fossi sotto la mia influenza che ti accompagna in questo viaggio, io non vengo per essere controllato, ma per prendere il controllo. Sono rimasto nell’ombra ad aspettare il mio momento sperimentando tutti gli stili di musica e creando qualcosa di magico. Potrei avere anche solo una traccia… ma non lasciarti ingannare. Ho tantissimi progetti in arrivo e il mio obiettivo è l’Italia. Quindi non incolpare me se una delle mie canzoni ti rimane bloccata in testa… te l’ho detto…

Quali sono i tuoi progetti musicali per i prossimi mesi?
Dunque, durante il mio breve giro promozionale italiano, ho avuto la fortuna di creare molti legami con l’Italia, molti miei amici sono italiani e ho il privilegio di avere il loro sostegno e la loro stima. Sto cercando di far ascoltare la mia musica in Italia. Non c’è niente di più soddisfacente di incontrare le persone che amano la musica che suoni. E sono attivamente alla ricerca di un ambasciatore per il mio brand per l’Italia per gestire le promozioni e per mettermi in contatto con persone che passano le nottate e i fine settimana lavorando su musica forte e selvaggia.

Grazie BOYSCOUT per essere stato con Blog della Musica.
Grazie per avermi ospitato è stato un piacere e spero di avervi fatto capire chi sono e di cosa sto parlando. Spero che le nostre strade si incrocino nel prossimo futuro. Amore e rispetto per tutti in Italia!

Info su dove seguire BOYSCOUT: https://www.facebook.com/boyscoutmusic | https://twitter.com/boyscoutmusic |
https://www.instagram.com/boyscoutmusic

Leave a Reply

due × tre =

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.