Carlo Addaris: Il Fuoco Sulla Sabbia | Video

Il Fuoco sulla Sabbia è il nuovo singolo di Carlo Addaris che torna dal pubblico con il video di un brano che è l’anticipazione del suo lavoro discografico in uscita il prossimo anno…

A distanza di due anni da Metamorfosi, primo album solista, Carlo Addaris torna con un nuovo singolo, che anticipa il nuovo disco in uscita il prossimo anno Il Fuoco sulla Sabbia. Prodotto dal guru delle produzioni indipendenti Emanuele Fusaroli, questo nuovo brano è un grido di dolore in un mare di speranze annegate, dove il sogno di un falò in spiaggia si trasforma in un incubo più che reale di corpi in balia delle onde, abbracci perduti e vestiti fumanti.

Il video de Il Fuoco sulla Sabbia è stato realizzato da Fabrizio Mocci su soggetto di Carlo Addaris.

Carlo Addaris musicista, autore. In passato frontman dei Colazione Freak, band che all’inizio degli anni zero suonava in lungo e in largo per la Sardegna, sino ad arrivare ai vari Tora Festival, Rock Tv Tour, Voci per la Libertà. Più di recente deus ex-machina dell’idea Lo-Car, progetto di musica elettro-indie-pop col quale ha pubblicato un demo auto-prodotto, e scritto e prodotto Diskotales, pubblicato dalla Needream Records. Finalista nazionale di Elettro Wave Festival Italia (la costola elettronica di Arezzo Wave), apre i live di Ellen Allien e Meg, entrambi al Brancaleone di Roma, gira un video (Kill My Days) a New York, suona in diversi club di Colonia, Kassel, Parigi e Francoforte. Tornato alla scrittura in italiano nel 2016 scrive e produce Metamorfosi. Album solista, firmato stavolta semplicemente col suo nome, dove fonde in un personalissimo stile, musica d’autore, elettronica e cantautorato, tra sperimentazione, sprazzi di psichedelia e easy listening.

Testo Il Fuoco Sulla Sabbia – Carlo Addaris

Sono tornato dalla spiaggia e ti ho visto piangere
Come un bambino appena nato, piedi bianchi e labbra candide
Mi hai detto non ho visto bene ma erano vivi te lo giuro
Ora son morti tutti quanti
La fuori sai che ridere
C’era del fumo nero ma nemmeno una chitarra
Per cui nessun falò, ma solo mine fuoco e polvere

E adesso che puoi ridere per davvero
Ora che il tuo orizzonte non è più così nero
Getterò del fango su di te, te lo giuro
Ti farò secco con il mio sorriso sincero

Gridano siamo vivi anche se perdiam la testa
Tu invitaci a ballare in spiaggia sembra un ospedale in festa
Non ti ricordi quanto tempo è già passato dalla fine
In mezzo a quei vestiti e scarpe e braccia ormai fumanti
E inizia così, inizia così la fine.

Il mare è finito, su una spiaggia finita
Non volevo attraversare il mare
Il sogno è finito, mi risveglio finito
Non volevo attraversare il mare
Ma il nostro inferno dov’è, se non mi fido di te
Il nostro inferno dov’è?
Se il sole ci brucia, la sabbia ci brucia
Non volevo attraversare il mare

E adesso che puoi ridere per davvero
Ora che il tuo orizzonte non è più così nero
Ma getterò del fango su di te, te lo giuro
Ti farò secco con il mio sorriso sincero

Info: https://www.facebook.com/carloaddarisofficial/

Leave a Reply

sedici − quattro =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.