Cauteruccio: Roma | Video

Roma è il singolo e video uscito per la band Cauteruccio, che apre e anticipa l’album in uscita a breve, dal titolo La vera storia du Pigeon Boiteaux per La Stanza nascosta Records…

Uscito il singolo Roma della band aretina Cauteruccio, apripista dell’album di esordio La vera storia du Pigeon Boiteaux, di prossima uscita, distribuito dall’etichetta algherese – ma operativa su tutto il territorio nazionale – La Stanza nascosta Records e promosso da Verbatim Ufficio Stampa.

Da sabato il brano sarà disponibile per l’acquisto e l’ascolto su tutte le maggiori piattaforme digitali, oltre che in rotazione radiofonica su oltre ottanta emittenti.

Il videoclip ufficiale, per la regia di Gianni Ciccarello, sarà visibile in anteprima esclusiva da venerdì 16 marzo sulla rivista on line Extra Music Magazine diretta dal giornalista Fabrizio Biffi.

L’attuale line up della band vede Stefania Ceccarini alla batteria e ai cori, Diego Gnaldi al basso e ai cori, Matteo Paolucci alla chitarra e alle tastiere, Salvatore Cauteruccio alla chitarra e alla voce.

Il progetto Cauteruccio – ideato da Salvatore Cauteruccio al termine della sua esperienza con la formazione Telesplash, di cui era batterista e compositore-vede ufficialmente la luce con l’iscrizione a Musicultura 2017 e sembra trovare il punto di congiunzione tra pop-rock britannico e anima cantautorale italiana.

Sulla scia di Ivan Graziani -cui va il merito di aver ideato una personalissima declinazione italiana del rock leggero, distanziandosi tra l’altro dall’iconografia tradizionale del cantautore isolato e dando vita ad una vera e propria band- i Cauteruccio ci consegnano, in un raffinato vestito britpop, un brano struggente e immaginifico, dall’immediata risonanza emozionale.

Testo Roma – Salvatore Cauteruccio

Sai, il motivo per cui, mentre parlo di lei dico parole d’oro
sai, il motivo per cui io ritorno da lei scavalcando ogni muro

lo sai, vorrei sentirti piangere, per poi toccare le tue lacrime
cosi, arrivederci Roma, nei tuoi tentacoli di storia

poi, respirare il suo nome, ricordarne l’odore nelle notti d’autunno
e sempre sarà accesa la luce dentro l’anima
ci sentiremo in festa e rivivranno i secoli nei secoli dei secoli

lo sai, vorrei sentirti piangere, per poi toccare le tue lacrime
cosi, arrivederci Roma, nei tuoi tentacoli di storia

voglio solo te

lo sai, vorrei sentirti piangere, per poi toccare le tue lacrime
cosi, arrivederci Roma, nei tuoi tentacoli di storia

Info: https://www.facebook.com/CauteruccioBand

Leave a Reply

4 × 5 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.