Chianluca: Vivere all’infinito | Recensione

Copertina del disco di Chianluca: Vivere all'infinito

Vivere all’infinito è il nuovo disco di Chianluca uscito l’etichetta per VREC Music Label. Ecco la nostra recensione

Chianluca pubblica il suo nuovo album intitolato Vivere all’infinito per VREC Music Label/Audioglobe. Un lavoro pubblicato lo scorso marzo 2024 che fonde tre diverse anime, la prima sicuramente più cantautorale e le altre due prog e rock.

Vivere all’infinito è un disco dalle mille sorprese, che non va fuori tempo massimo, che ha pochissime sbavature e che si concede a volte, qualche tocco di follia qua e là. L’artista veronese riesce in un certo qual senso a sfornare un disco cantautorale senza però tediare l’ascoltatore, senza far sbuffare, senza far esclamare “questo l’ho già sentito”.

Il disco fila liscio ed ogni brano ha un sua storia da raccontare, un suo perchè, un suo motivo d’essere. “Vivere all’infinito” ad esempio, traccia che da vita al nome dell’album, rispecchia precisamente cosa rappresenta il mondo di Chianluca, un cantautorato in bilico tra mondi diversi che non si sbilancia quasi mai completamente né da una parte ne dall’altra.

Ascolta il disco Vivere all’infinito

Un’artista istrionico e pieno di sfaccettature come possiamo sentire anche da “Eclissi di Marzo” brano più spigoloso e serpeggiante tra i timpani degli ascoltatori. “Il buio nel deserto rosso” rappresenta invece il giusto finale di Vivere all’infinito, una ballad semistrumentale che conclude il tutto, coronando il sogno di Chianluca di vivere all’infinito nelle nostre menti e nei nostri timpani.

In conclusione il lavoro di Chianluca è un lavoro maturo e pieno d’ispirazione, che non si arrende facilmente agli stereotipi e che va ben oltre i primi limiti, lasciandosi contaminare da ogni stimolo e dando vita a qualcosa di unico nel suo genere.

Vivere all’infinito è un disco da conoscere, apprezzare e far conoscere a più persone possibili, grazie alla sua versatilità e la sua capacità di abbracciare diversi generi e di conseguenza un diverso pubblico, senza star troppo a pensare alle etichette sui generi ed alle parole lasciate al vento. Un disco di cui sentiremo parlare spesso, ne siamo sicuri al 100%.

Social e Contatti

  • Facebook: https://www.facebook.com/chianluca
  • Youtube: https://www.youtube.com/watch?v=g6UkE0MvBWE

Tagged with: ,