Daniel Mendoza: Leicester | Video

Daniel Mendoza torna con un nuovo brano. La nostra generazione in Musica come il Leicester. L’indie Rap riscatta la nostra generazione cantando il Leicester di Daniel Mendoza. Fuori Leicester per Street Label Records

Il brano di Daniel Mendoza Leicester, uscito da qualche tempo su Spotify sotto etichetta Street Label records, è disponibile da oggi anche in versione video per la regia di Virginia Pavoncello (Second Life Videos).

Il brano usa la favola sportiva del Leicester, squadra Inglese da tutti giudicata di basso livello che ha vinto poi nel 2016 il campionato più importante del mondo grazie all’allenatore Claudio Ranieri, come metafora del riscatto generazionale che stiamo vivendo.

Tutto è possibile, nessuno deve poter essere giudicato in partenza, anche la nostra generazione. Il singolo, altamente motivazionale, è accompagnato da un video che ne ricalca i principi mostrando un bambino vestito da super eroe convinto di poter salvare il mondo. Una volta però capito che i super poteri non esistono, inizia a disprezzare la sua maschera e, per cambiare le cose attorno a se, impara a utilizzare uno dei poteri più grandi che ha: la sua sensibilità.

Daniel Mendoza ha dato vita a un brano sensibile e strettamente legato all’indie rap di cui si può dire sia l’iniziatore in Italia. Il singolo farà probabilmente parte di una raccolta discografica di cui al momento non si hanno però notizie.

Testo Leicester – Daniel Mendoza

Ma chi la segue la politica
Se c’è la crisi finanziaria
C’hanno proibito di sognare
Di fare i castelli in aria
E se ci danno per sconfitti
Come il Leicester di Mister Ranieri
Saremo solo più convinti che
E’ meglio sentirsi alieni

Con le parole nella testa
E la musica tra le mani
Mi metto a nudo come sotto…
L’afa di 40 gradi
Tremano le gambe 40 piani
Lanciati nel vuoto pure se cadi

Però attenta all’atteraggio
Iniettami entusiasmo che non temo più gli aghi
E apri le braccia, non toglierle
Perché non mi sento un ospite
Lo sai che sono un testardo
E l’orizzonte e’ una linea non il traguardo
Guardarti non ha prezzo, cambieremo tutto pure il final destination
Ma siamo un errore che si completa
Se ne faremo ancora useremo control+zeta

Ma chi la segue la politica
Se c’è la crisi finanziaria
C’hanno proibito di sognare
Di fare i castelli in aria
E se ci danno per sconfitti
Come il Leicester di Mister Ranieri
Saremo solo più convinti che
E’ meglio sentirsi alieni

E abbiamo preso lauree e master
Per poi finire a fare, le chiamate per fastweb
E abbiamo dato il sangue
Persi tra le strisce… adi dassler
Eroi senza Marvel
C’hanno etichettato perdenti
Drogati dai selfie, umiliati dai giudizi dei vecchi
Grassi da spaccare gli specchi
E a divorare serie dopo serie su netflix
Parlami con gli occhi che tanto non sanno leggerli
L’unico rimedio davanti a chi ci rifiuta
E  se non sanno come leggerli
Parliamo una lingua che e’ sconosciuta
Mi sento fuori luogo come un bianco ad Harlem
Tagliami lo stomaco… volano le farfalle
E tu…(sorridi) butta via i brutti pensieri

Ma chi la segue la politica
Se c’e’ la crisi finanziaria
C’hanno proibito di sognare
Di fare i castelli in aria
E se ci danno per sconfitti
Come il Leicester di Mister Ranieri
Saremo solo più convinti che
E’ meglio sentirsi alieni

Social e Contatti

  • Facebook: https://www.facebook.com/danielmendozaofficialpage/
  • Instagram: https://www.instagram.com/danielmendozaofficial/
  • Instagram: https://www.instagram.com/streetlabelrecords/

Leave a Reply

19 + diciannove =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.