INTERVISTA | Dar.ra: Dirty Lil Secrets, una miscela di rock, soul e dance

Dar.Ra è un cantautore, produttore e autore di origini irlandesi. Darragh J Brady, il suo vero nome, è davvero unico e sa creare un’incredibile miscela di musica rock e soul con un tocco di Live Raw Energy: il rock step. Blog della Musica l’ha intervistato…

Oggi ospitiamo Dar.Ra su Blog della Musica. Ciao e benvenuto, puoi in poche righe parlarci di te?
O sì, mi presento il mio nome è Dar.Ra sono un musicista e scrittore irlandese. Ho un paio di successi in Top Ten e due libri al mio attivo. Il nuovo singolo Heart Shape Pill è in Top 30 negli USA e in Radio 365 Charts. Amo l’Italia, il suo meraviglioso popolo, la sua cultura. E’ uno dei posti migliori d’Europa da visitare e per fare musica. Sono stato in Sicilia e a Venezia e ho scritto anche alcune canzoni mentre ero lì. Nel mio primo album c’è un brano Girl Like You dedicato a Venezia.

Puoi raccontarci come ti sei avvicinato alla musica?
Ho fatto parte di band fin da quando avevo 15 anni e a 21 ho firmato con la EMI. Ho pubblicato alcuni grandi dischi dance e fatto un sacco di remix per leggende come Frankie Goes To Hollywood, Tears 4 Fears, ha lavorato con Groove Armada e il vocalist di Faithless Rachel Brown e ha avuto un successo con lei. Se cerccate Kusha Deep Music potete trovare le mie uscite…

Influence e contaminazioni: Dar.Ra ascolta molto la pmusica di…?
Direi rock n roll band come The Beatles, Kinks, Small Faces. Soul Music come Stax, Motown e Acid House. Prince è il mio artista e musicista preferito di tutti i tempi, qualcuno da cui andrei quando ho bisogno di essere migliorato e ispirato su cosa portare al mondo in modo sonoro.

Dirty Lil Secrets è il tuo nuovo EP. Puoi raccontarci qualcosa?
È un piccolo assaggio del mio sound che è un mix fresco di musica rock e dance con una certa energia grezza che si perde nella molta musica per computer che sento alla radio. È tutto fatto in un take o licenzio i musicisti (scherzo). Cerco di mantenere quel lato live, ma io e il mio collaboratore Harvey Summers entriamo nel sound della produzione una volta che il pezzo è stato registrato.

Originariamente avevo una band in giro per provare le canzoni e vedere come reagivano le persone e l’atmosfera era davvero buona, così le ho registrate, ma poi ho dovuto rifarle per il modo in cui la band ha lavorato sonicamente. Volevo fare una registrazione migliore rispetto all’ultimo che ho fatto come Heart Shape Pill che sta andando piuttosto bene negli Stati Uniti.

Heart Shape Pill significa avere troppi soldi e cercare una sorta di redenzione. Night Stepper è fondamentalmente un musicista on the road e vive la sua vita tra le ore dal tramonto all’alba. Phenomenal riguarda le madri single che allevano bambini fantastici da sole e io voglio rendere loro omaggio perché non è un compito facile. C’è anche un bel mix deep house nell’EP per quei DJ che amano questo genere.

Per quanto riguarda i testi di Dirty Lil Secrets a chi sono indirizzati? Che cosa ci raccontano?
L’intero concetto è guardare la società in cui viviamo e come le persone vivono dall’alto verso il basso dai ricchi ai più poveri, e come affrontiamo la pressione. La copertina del disco descrive i segreti che teniamo dal mondo se sono personali o politici.

E invece le sonorità di Dirty Lil Secrets? Quale suono cerchi?
Il suono è Dirty Soul con chitarre che sparano con un Sweet Melodies molto al di sopra delle righe. Voglio che tu sia in grado di ballare e suonare la chitarra Air e contemporaneamente firmare come un Bluesman della vecchia scuola.

Com’è la scena musicale in Irlanda?
Mah, sono nato a Dublino, in Irlanda, ma sono cresciuto in Inghilterra, quindi conosco meglio la scena musicale inglese. La sua miscela di buone vibrazioni viene ascoltata nei festival. Tutto è migliore ora sia in termini di tecnologia e di cosa puoi fare in studio e con You Tube; non ci sono scuse per essere un musicista trash, quindi non c’è motivo per cui questo non dovrebbe essere il periodo migliore per fare musica e farla conoscere alle orecchie del pianeta.

Cosa pensi della musica italiana?
Come ho anticipato all’inizio dell’intervista, amo tutta la musica italiana, il calcio, le persone, la cultura: lì avete capito tutto. Penso che l’UE sia molto fortunata ad avervi.

Per chiudere, parlaci dei tuoi progetti musicali per i prossimi mesi.
Dunque, ho un nuovo libro intitolato The Night That Jimi Died che parla di una ragazza che può sentire la voce di Jimi Hendrix nella sua testa e cresce fino a diventare una delle più grandi chitarriste rock del suo tempo e che porta a distruggere l’idolo pop. Lo sto promuovendo insieme all’EP Dirty Lil Secrets. Sempre in studio, sto registrando il seguito che si intitolerà New Kinda Normal e il singolo che sarà estratto è Diamonds N The Shadows un crossover disco-rock, pensa a Blondie mixata con Giorgio Moroder mescolato a Dar.Ra, una produzione con un grande sound del 21° secolo. Uscirà a fine settembre e poi farò dei video, io vivo vivo per registrare musica e fare video.

Grazie Dar.Ra per essere stato con noi di Blog della Musica.
Grazie Italia, vi amo!

Info: https://www.facebook.com/Dar.Ra7/

Music streaming: http://open.spotify.com/album/1ufFGCHMrePnhRyAygHzjR

Tagged with: , , ,

Leave a Reply

dodici − uno =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.