INTERVISTA | Eleviole? in arrivo con Dieci Gocce e poi Sanremo

Eleviole? è il nome d’arte di Eleonora Tosca, cantautrice milanese (ma che abita in Toscana) che ha firmato il proprio esordio con Dove non si Tocca, album capace di raccogliere voti come miglior “Opera Prima” al Tenco. Eleonora è attesa a breve in Liguria…

Ciao Eleonora, so che sei in partenza per Sanremo… Ci vuoi raccontare che cosa succederà lì?
Quest’anno per il secondo anno consecutivo sarò ospite di Attico Monina, un format che ha ideato appunto Michele Monina in cui sarà possibile suonare e chiacchierare, il tutto in diretta streaming su Optimagazine. La sera invece commenteremo il Festival sempre dall’Attico, in diretta su Rtl 102.5. Sarà una bella occasione per incontri interessanti e per far ascoltare le mie canzoni.

È in arrivo il tuo nuovo singolo, Dieci gocce, che parla anche di problemi di sonno (risolti): come nasce?
Dieci Gocce
è nato proprio pedalando. Molti brani di Dove non si Tocca sono nati così, in bici per le strade di Milano. Come se il movimento fosse il modo per liberare la mente e far sì che le sovrastrutture possano crollare, lasciando fluire le immagini. In effetti sì, c’è un riferimento all’insonnia di cui ho sofferto per anni e di cui fortunatamente non soffro più!

Il tuo disco d’esordio come Eleviole? ha ricevuto ottime critiche e ha anche ricevuto voti come miglior Opera prima al Tenco. Vuoi raccontare qualche dettaglio delle ispirazioni del disco?
“Dove non si Tocca” è un disco d’amore, per le piccole cose, per la poesia e per ciò che tendiamo spesso a dimenticare nel quotidiano. È un disco di canzoni che mi piace chiamare “filastrocche per grandi”, canzoni non canzoni con diverse profondità di lettura. Un disco nostalgico ma anche fortemente consapevole, a 30 anni tutto può ancora accadere.

In ogni caso stai già lavorando alle canzoni per il nuovo disco… Sei una stakanovista oppure trabocchi di ispirazione?
Nessuna delle due! Anzi, sono lentissima nella scrittura. Dove non si Tocca era pronto da un po’, ma ero indecisa se farlo uscire o meno… Adesso, dopo questo lungo viaggio, sento la necessità di scrivere per andare altrove, infatti presto uscirà un altro brano, “Macchine Volanti”.

Una curiosità: sei cantautrice ma anche veterinario… C’è una relazione fra queste due professioni così lontane?
Fare il veterinario insegna l’amore senza condizioni. Lo stesso amore che ho per la musica e per la creatività in generale. Questa è la connessione principale tra le due attività… Ma io ho sempre fatto mille cose diverse, teatro, arti circensi… Sono una tipa curiosa e mi piace la contaminazione. Diciamo che è un po’ faticoso ma sono contenta di avere una specie di doppia vita!

Info: Info: https://www.facebook.com/Eleviole/

Tagged with: , ,

Leave a Reply

8 − 7 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.