Emotu: Meccanismi Imperfetti

Gli Emotu (Estremi Movimenti Oscillati Tipicamente Umani) hanno pubblicato il disco Meccanismi Imperfetti, un album in cui ogni brano è un frammento di vita, uno spaccato di vita vissuta…

Emotu - Meccanismi Imperfetti

Emotu, Meccanismi Imperfetti

Meccanismi Imperfetti è un album che parla di emozioni, di disordini personali e sociali, ma anche di speranza e di libertà, con un linguaggio adeguato alla contemporaneità di una società confusa e precaria, in cui anche le emozioni sono figlie di un presente complicato e di un futuro enigmatico.

Ogni canzone di Meccanismi Imperfetti è un frammento di vita, un piccolo spaccato del nostro vissuto quotidiano fatto di difficoltà e incomprensioni nei rapporti interpersonali (Una Goccia ed Ogni cent’anni), di dipendenze (L’Uragano), di violenza contro le donne, (Eva su Marte), della percezione distorta del “sé” e dell’altro” generata dall’eccesso di realtà virtuale (Senza Luce), ma anche di quel difficile percorso che spinge a provare di cambiare il mondo a partire dal nostro piccolo pianeta personale (Actarus). Liberarsi dei muri per tornare simbolicamente in Africa, il luogo in cui l’uomo è nato con la sua libertà originale (Vento a Monastir) o scalare le vette pericolose della psiche (Vertici Precipizi), per arrivare a scorgere l’ampiezza di quel mondo interiore che vuole essere abbracciato interamente.

EMOTU è l’acronimo di ESTREMI MOVIMENTI OSCILLATI TIPICAMENTE UMANI: tutto l’universo umano come l’onda del suono o quella elettromagnetica della luce spiegato da una frequenza, da un battito, quello del cuore.

La band originaria nasce negli anni 2000 ed inizia il suo percorso emergente fra contest e opening acts anche di band importanti come Dwomo, Terrakota, Negramaro e tanti altri.

Nel 2006 esce il primo album U-no dal quale cui viene estratto il singolo NILOGRIGIO (Bit Records) soggetto anche a remixes presenti insieme al brano originale in numerose compilations nazionali ed estere.

Nel Marzo 2012 esce The White Flame (Senza Base Records) il secondo album della band, caratterizzato da un suono più ruvido ed Industrial. Grazie anche al singolo estratto, Each Man Kills, l’album viene accolto con entusiasmo dal pubblico e dalla stampa specializzata.

Il progetto dal 2014 al 2016 viene messo in stand-by per seguire il side project GOGOMONKEY che produce brani sperimentali utili alla fase successiva di rivoluzione ed aggiornamento del progetto.

Agli inizi del 2016 infatti il fondatore, cantante e compositore Maxx Rivara avvia un percorso di ricerca per la formazione di una nuova identità artistica, con l’idea di impiegare i contenuti elettronici espressi nelle precedenti esperienze del progetto EMOTU su generi più attuali, con liriche in italiano, componenti autorali e popolari dell’indie-wave contemporaneo e una forma espressiva maggiormente melodica.

Tracklist Meccanismi Imperfetti – Emotu

1) Ogni Cent’anni
2) Una Goccia
3) Vento A Monastir
4) Eva Su Marte
5) Senza Luce
6) Actarus
7) L’Uragano
8) Vertici precipizi

Credits Meccanismi Imperfetti – Emotu

Massimo Rivara: voce, piano, synth, programmazioni.
Gennaro Splenito: chitarra, synth, vocoder.
Daniele Bagni: basso, stick.
Vittoria Pezzoni: Batteria acustica ed elettronica.

Musiche ed arrangiamenti: Massimo Rivara, Gennaro Splenito, Daniele Bagni, Vittoria Pezzoni.
Testi: Massimo Rivara eccetto “Senza Luce” di Massimo Rivara e Gennaro Splenito.
Produzione esecutiva ed artistica: Emotu.
Registrato e Mixato da: Simone Sighinolfi e Luca Cocconi presso Audiocore Studio Fontevivo (PR).
Registrazioni e programmazioni elettroniche effettuate da: Massimo Rivara presso Alpha Syntauri studio (Emotu private studio) Basilicanova (PR).
Post Produzione audio e Mastering: Simone Sighinolfi @ Audiocore studio.

Info: https://www.facebook.com/emotuband/

Tagged with: ,

Leave a Reply

5 × 1 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.