INTERVISTA | Francesco Luz: nella sua musica racconti e fotografie di momenti di vita

Il cantautore romano Francesco Luz ha pubblicato il suo nuovo brano dal titolo Il primo minuto di sempre che dona una nuova prospettiva sull’adolescenza, vissuta attraverso il filtro della maturità. Il brano anticipa l’uscita del suo terzo album prevista per il 2024. L’abbiamo intervistato per conoscere meglio l’artista e il suo lavoro

Diamo il benvenuto su Blog della Musica al cantautore Francesco Luz. Ciao Francesco, in poche righe ti puoi presentare ai nostri lettori?

Ciao a te e a tutti i lettori del Blog della Musica! In poche parole, mi presenterei dicendo che sono un cantautore cerca di fare belle canzoni.

Una domanda che facciamo spesso per capire come una persona arrivi a scegliere di essere musicista o cantautore è quella di chiederle come tutto è iniziato: Francesco LUZ come si è avvicinato alla musica?

Sono sempre stato affascinato dalla musica e ne sono diventato appassionato fin da piccolo. Poi ho iniziato a suonare la chitarra e poi a suonare nei primi localini di Roma. Più tardi ho iniziato a sentire il bisogno di dire qualcosa con la musica e quindi ho iniziato a scrivere pezzi miei

E oggi, da adulto, c’è qualche artista che è un riferimento? Qualcuno che influenza le tue scelte musicali?

I miei punti di riferimento sono sempre gli stessi che avevo da ragazzo. I grandi cantautori del passato: Dalla, De Gregori, Battiato, Battisti (per citarne solo alcuni) e le grandi band che hanno fatto la storia della musica internazionale: Beatles, Queen, Pink Floyd. Mi fermo qui, altrimenti la lista sarebbe troppo lunga! Ovviamente continuo ad ascoltare musica e mi imbatto frequentemente nelle nuove generazioni di cantanti, artisti e gruppi, ma devo dire che c’è veramente poco che mi colpisce in questi ultimi anni.

Parliamo del tuo nuovo singolo “Il primo minuto di sempre”, ci racconti la genesi di questo brano?

Il brano è stato scritto insieme a Luigi Abramo che ne ha curato il testo. Generalmente quando si scrive una canzone viene sempre prima la musica e poi ci si adagia sopra un testo. In questo caso invece Luigi mi ha proposto questo testo ed io ci ho scritto la musica sopra e poi lo ho arrangiato. Volevo fare un pezzo pop, ma alla fine i riferimenti di cui sopra hanno prevalso ed è uscita fuori la mia vena rock.

Guarda il video de Il primo minuto di sempre di Francesco Luz

Il testo de “Il primo minuto di sempre” si riferisce agli adolescenti, dando uno sguardo diverso al loro percorso di crescita. Ce lo spieghi?

Con Luigi volevamo solo dare uno sguardo a quella che è un’epoca irripetibile (l’adolescenza), ma con una visione più adulta. L’adolescenza non si può spiegare: chi la vive la deve vivere e chi l’ha già vissuta non può fare altro che guardare gli adolescenti viverla.

Come mai hai scelto un tema così difficile per il tuo nuovo singolo?

Beh, non si può mica parlare sempre delle stesse cose, no? =) Nelle mie canzoni ho affrontato sempre temi poco “mainstream”. Ho scritto canzoni sulla spiritualità, sulla depressione, sulle paure, sugli influencer e pure sui cani! Il tema dell’adolescenza vista dall’esterno mi sembrava un bell’argomento da affrontare.

“Il primo minuto di sempre” è accompagnato da un videoclip girato da Ari Takahashi. Parlaci della scelta del regista e di cosa racconta il video…

Ari Takahashi aveva realizzato per me già altri videoclip. Alcuni hanno ricevuto diversi premi in alcuni film festival indipendenti in giro per il mondo. Poi Ari è un amico; lo conosco da una decina di anni e quando voglio fare un video con la sicurezza che il risultato sia ottimo, posso sempre contare su di lui. Non facciamo mai video didascalici e quest’ultimo video ne è un’ulteriore prova. Ari ha restituito la sua interpretazione personale del brano, enfatizzando l’aspetto retro, con richiami a strumenti tradizionali e registrazioni vintage, rispettando la matrice analogica che contraddistingue il mio approccio e la mia identità̀ sonora.

Francesco Luz in concerto
Francesco Luz in concerto

Francesco LUZ è un cantautore. Secondo te il cantautore, specie in Italia, ha ancora un futuro?

Spero vivamente di si. Anzi, ne sono convinto.

Di quale messaggio Francesco LUZ vuole essere portatore con la sua musica?

Non voglio mandare messaggi. Voglio solo fotografare momenti, situazioni e raccontarli dal mio punto di vista.

So che stai preparando un nuovo disco e che questo singolo appena uscito è un assaggino. Per chiudere questa intervista ti va di regalarci qualche notizia in anteprima sul lavoro che stai ultimando?

Io e Roberto Cola, il produttore che ho scelto per queste nuove pubblicazioni, siamo a metà dell’opera. Il resto del disco sta venendo fuori piano piano e questa canzone è il giusto antipasto di quello che sarà poi il disco completo

Grazie Francesco per essere stato ospite di Blog della Musica

Grazie a voi!

Info, social e Contatti

Tagged with: