Gilberto: FILM feat. Hotice | Video

GILBERTO, cantautore padovano, con la collaborazione di HOTICE, veneziano, ha pubblicato il nuovo singolo e video dal titolo FILM. Due vecchie conoscenze di Blog della Musica per un brano pop di quelli in cui tutti possono ritrovarsi

I miei occhi sono telecamere / di un film che non rivedrò mai.

Quarto singolo su Spotify per il cantautore padovano Gilberto, autore in passato di 4 album sotto il nome d’arte Saffir Garland, Film è una collaborazione con il rapper veneziano HotIce. In meno di tre minuti, una melodia orecchiabile entra in testa all’ascoltatore, per la quale per la prima volta Gilberto utilizza l’autotune. Poche parole le sue, ma pregne di significato esistenziale. HotIce le affianca incasellando strofe che dirottano l’introspezione verso il pubblico in maniera più pungente, come si dice nel suo ambiente, “in your face”.

A telecamere spente son tutti star / fan le marchette e non c’hanno neanche il free pass!

La canzone è un brano pop di quelli in cui tutti possono ritrovarsi, soprattutto in questi giorni di quarantena, dove ci troviamo volenti e nolenti a riflettere. Siamo tutti protagonisti del nostro film, e come in un film, spesso non se ne afferra il senso fino alla fine: “Alla fine rivedrò il montaggio / e mi sarà tutto chiaro”.

Film esce dopo “Anni Dieci”, “Bighellone” e “Dormiveglia”, usciti anche sul canale Spotify. Ci saranno altri singoli in arrivo, uno ogni 20 del mese, fino all’arrivo dell’album completo, che uscirà a fine giugno su Spotify: “Con tutto il dispetto”.

Il videoclip è stato girato presso i Cross Studio di Milano dal regista Maurizio Del Piccolo (regista tra l’altro, anche dell’horror “My little sister”). Oltre a Gilberto e HotIce, nel video compare anche un artista di spessore: Emilio Larocca Conte, fondatore di Slow Wave Sleep, di cui Gilberto fa parte come tastierista e corista.

Il videoclip presenta diverse citazioni di vari film:“Shining”, “Ecce Bombo”, “Harry Potter”, e un indizio nascosto per “Il labirinto del fauno”. Riuscite a vederlo?

Testo FILMGilberto feat. Hotice

I miei occhi sono telecamere
Di un film che non rivedrò mai.

Motore, azione, ciak! Si gira!
Sicuro è buona la prima, sedetevi in prima fila!
Sold out al botteghino
Già lo so, tutti pronti per lo spettacolo
Senza capire ciò che vedono

I miei occhi sono telecamere
di un film che non rivedrò mai
perciò lo voglio assaporare
scena per scena, dramma per dramma.

Non possiamo andare in slow – motion
abbracciamoci di più,
e se pensi che giriamo a caso
fai attenzione alle sincronie:

incontri che ritornano
indizi che orientano.

I miei occhi sono telecamere
di un giallo che non rivedrò
perciò lo voglio assaporare
scena per scena, dramma per dramma.

Posso migliorare la scenografia
ma è difficile entrare in regia.

Incontri…

e alla fine rivedrò il montaggio
e mi sarà tutto chiaro.

La fama è una matassa che non si dipana
Il cast non ha fama e a volte non ti aggrada
In sala gente che piange gente che ride
se tu pensi sia abbastanza è perché non hai visto il sequel, vabbè!
A telecamere spente son tutti star
Fan le marchette e non c’hanno neanche il free pass
Come colonna sonora c’è un po’ di pop, qui è un horror senza mostri,
non lasciate i vostri posti, aprite gli occhi per il finale,
pronto un bel plot twist!

Social e Contatti

  • Spotify: https://open.spotify.com/album/2xLeKlNgRQryYMckbV1N0E
  • Facebook: https://www.facebook.com/saffirgarland/
  • Instagram: https://www.instagram.com/gilbertoongaro/
  • Youtube: https://www.youtube.com/channel/UC6Ad9JAaT5-ICbEth6WGsYQ

Leave a Reply

quindici + 11 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.