Giorgia Hannoush Trio: Only one hour | Recensione

copertina del disco di Giorgia Hannoush Trio: Only one hour

Giorgia Hannoush Trio ha pubblicato il disco Only one hour uscito a fine 2023 per l’etichetta M&P Jazz. L’album, tra jazz e latin, racchiude in sé la storia e il percorso musicale e personale di Giorgia Hannoush, la leader del trio. Ce ne parla Gilberto Ongaro su Blog della Musica

Only one hour, solo un’ora, recita il titolo dell’album, che più o meno è anche la sua durata. La protagonista è chiaramente la chitarra di Giorgia Hannoush, e il suo suono morbido (dolce anche nei fraseggi di “All blues”, classico 6/8 sul consueto giro armonico del blues).

Nella titletrack possiamo ascoltare gli accordi compositi, mentre in “Movida”, brano dalla direzione mediterranea, Giorgia fa trillare vorticosamente le note della chitarra, come farebbe un mandolino. Arriva anche un ritmo di bossa nova in “Urban nostalgia”, mentre più sobriamente malinconica è “Alone together”, nella sua melodia alla sei corde.

Allegria e leggerezza nel 5/4 di “Why do you feel scared of love”, e groove funky in “Never give up”, dove si fa notare anche il contrabbasso in fase d’assolo, qui e in “I met you in NY”, che nel suo andamento swing, e il walking bass, ci porta nel jazz più consueto.

Ascolta il disco Only one hour

Chiude l’album Only one hour “The sky behind the clouds”, dove accanto al trio compare un flauto traverso, e soprattutto il sax della ospite Carol Sudhalter, artista statunitense classe ’43, che si prende lo spazio da protagonista.

Sudhalter è una delle tante artiste note che Giorgia Hannoush ha accompagnato, nel suo percorso.

La chitarrista classe ’87 sta scrivendo la sua strada, e le auguriamo un buon proseguimento di carriera!

Il disco di Giorgia Hannoush Trio è uscito su etichetta M&P Jazz ed è disponibile su tutte le piattaforme in versione digitale dal 22 dicembre 2023 e da gennaio 2024 anche in formato fisico, distribuito da IRD.

Social, Streaming e Contatti

  • All Links: https://bfan.link/only-one-hour

Tagged with: