Giovanni Luca Valea: Canzoni | Disco

copertina dell'album di Giovanni Luca Valea: Canzoni

Disponibile da fine 2023 il terzo lavoro in studio del cantautore, poeta e scrittore Giovanni Luca Valea dal titolo Canzoni.

L’album Canzoni, di Giovanni Luca Valea, prodotto e distribuito da La Stanza Nascosta Records, è stato preceduto dal singolo La costellazione del cane ed è un disco dalla doppia anima, intimista e sociale, nel quale il gesto poetico si fa manifesto di resistenza, riconfermando Valea outsider della nuova canzone d’autore italiana.

Le architetture classiche si vestono di contemporaneità, attraverso l’impiego di batterie elettroniche ora trap ora industrial.

La ricerca di atmosfere aderenti alla narrazione ha invece condotto a virate progressive (si ascoltino le distorsioni chitarristiche e gli archi ne I Mulini del Signore e il finale di Una giovane Marilyn) e al recupero di suggestioni proprie dell’elettropop colto italiano, attraverso il massiccio uso dei synth e l’ossessività delle linee di basso.

Un afflato libertario sembra percorrere l’intero album, nel quale amore e rabbia, speranza e disperazione, si tengono ostinatamente per mano.

«Canzoni – racconta Giovanni Luca Valea è un album scritto essenzialmente a quattro mani e deve molto alla fortuna. Ho scritto le parole di tutti i brani in circa due anni e, quando balbettavo musicalmente, ho avuto il privilegio di conoscere Nuccio Corallo. Abbiamo lavorato duramente, senza tregua, tra chitarra e pianoforte. Il suo talento come compositore si è dimostrato fondamentale per dare una veste a certe canzoni. Qualche volta abbiamo collaborato persino su questo fronte e non posso che definirlo un onore. Si è instaurato un rapporto di sincera stima e di reciproco apprezzamento, tanto artistico quanto umano. Ne sono davvero felice. I nostri modi di interpretare e intendere questo lavoro si incroceranno di nuovo, molto presto.

Ascolta l’album Canzoni di Giovanni Luca Valea

Le canzoni, a ogni modo, – continua l’Autore – dovrebbero parlare da sole – o, almeno, così spero. Vorrei sottolineare, nel caso non fosse abbastanza chiaro, che c’è senz’altro molta politica nell’album. Non è soltanto un disco fatto di canzoni d’amore, che avrebbe, in ogni caso, la sua assoluta dignità.

C’è della rabbia per la situazione attuale, c’è la vendetta personale. E poi, da qualche parte, come sempre, l’amore.

Sembra proprio che non se ne possa fare a meno… ed è, in definitiva, giusto così. Qualcuno lo ha definito “il motore del mondo”. Non posso che concordare e sottolineare, ancora una volta, che per fare certe scelte – a qualsiasi altezza – serve proprio l’amore. Nella vendetta, nella rabbia e persino nell’odio c’è una luce d’amore. È da quella parte che veniamo e, probabilmente, i più fortunati si allontaneranno in quel bagliore.

Gli arrangiamenti di Salvatore Papotto hanno dato una veste insospettabile e meravigliosa a queste dieci canzoni. Volevo un disco che avesse delle sonorità particolarmente contemporanee senza, tuttavia, tradire la mia natura.

Desidero dedicare questo lavoro alla disperazione che attraversa il mare su barche di fortuna. Nel mio piccolo – conclude Giovanni Luca Valea vorrei che queste donne e questi uomini sapessero che La Costellazione del Cane esiste anche per loro e, da qualche parte, magari più remota, una buona stella.»

Social e Contatti

  • Instagram: https://www.instagram.com/newskinfortheoldceremony