INTERVISTA | Gli Amici dello zio Pecos e l’album “Dentro le cose”

Le azioni noiose è il primo singolo estratto da Gli Amici dello zio Pecos che hanno pubblicato l’album Dentro le cose, raccolta di inediti in cui non c’è limite alla creatività, curato interamente dalla band ed edito da Astralmusic. Blog della Musica li ha intervistati

Ciao ragazzi e benvenuti su Blog della Musica. Chi sono Gli amici dello zio Pecos?
Ciao! È un piacere parlare con voi del Blog della Musica. Gli Amici dello zio Pecos sono quattro teste che credono molto nella musica e in tutte le attività artistiche, perché sono punto d’incontro degli uomini.

Chi è Zio Pecos?
Zio Pecos
è un cartone animato coprotagonista in una puntata di Tom e Jerry. Suona la chitarra, ha i baffi, è ironico. Musicista come noi, quindi, ma anche personaggio leggero. Il suo modo di fare assomiglia al nostro stile nell‘affrontare i temi nelle canzoni. E poi è una figura fantastica, inventata, e noi crediamo nella fantasia, nelle storie. Una sera guardavamo lo zio Pecos insieme in tv e ci siamo autoproclamati suoi amici, suoi sostenitori.

Cosa caratterizza il vostro percorso artistico?
Il fatto di non avere mai avuto barriere di stile. Abbiamo sempre cambiato il sound e il modo di scrivere in base a quello che ci ispirava in un determinato momento, senza forzature. Gli stessi concerti, spesso, sono diversi uno dall’altro. Chi ci segue ha sempre apprezzato questa filosofia. Ovviamente le prime produzioni, nonostante ci abbiano fatto vincere premi, sono più acerbe, sia come temi che come sound (molto crudo e acustico). Le ultime idee invece, specie quelle in “Dentro le cose“, sono più complete, mature, e il sound degli strumenti acustici è stato rinfrescato dai sintetizzatori e anche dagli effetti del contrabbasso che è sempre stato lo strumento forte del nostro linguaggio.

C’è un artista o un album che vi ha dato un’identità artista?
Sinceramente sono molti anni che suoniamo insieme. Abbiamo percorso insieme i momenti della vita di pari passo con l’evolversi dei nostri gusti musicali. Dal rock che si suona da adolescenti, ci siamo appassionati allo swing, al rockabilly; alcuni di noi, poi, hanno studiato musica classica, altri hanno fatto percorsi jazz; nelle feste giuste ci capita di scatenarci con musica per far ballare tutti; per finire, il genere di questo disco lo definiamo pop d’autore. Insomma, riusciamo ad apprezzare ogni linguaggio, ogni tipo di musica, tanto che non sapremmo nominare un artista in particolare.

Parliamo di “Dentro le cose” . Tre parole per descrivere il  vostro album e perchè.
Profondo, leggero, positivo.

Perché abbiamo osservato la realtà, nella sua complessità, con i suoi problemi, con le sue storie, e quindi abbiamo incontrato inevitabilmente temi PROFONDI come la ricerca di sè, la confusione adolescenziale, l‘introspezione. Ma riteniamo che la musica sia fatta per far star bene, quindi riteniamo che trattare un tema profondo non necessariamente significhi descriverlo in maniera pesante. Noi lo facciamo mettendoci un po‘ di LEGGEREZZA. Ovviamente ci sono anche canzoni spensierate, c’è il tema che ha ispirato sempre ogni artista: l’amore. Infine, lo giudichiamo POSITIVO perché, in una società che sembra solo mandare input negativi, noi abbiamo voluto cercare e trovare, forse un po‘ contro corrente, quello che c’è di bello nelle cose, tentando di infondere un po‘ d’entusiasmo..

Le azioni noiose è il primo singolo estratto. Come mai la scelta è ricaduta su questa canzone?
Perchè rappresenta il riassunto di tutti i temi affrontati nell’album. Descrive la società che ostenta bene e male, che vuole esprimersi suoi social a tutti i costi, che vuole dire la sua opinione per forza, perdendo di vista quel volersi bene che dimora nelle azioni banali che nascondono il vero senso del vivere. Ovviamente tutto ciò non significa qualunquismo e indifferenza, ma domandarsi quale sia la cosa migliore. Una specie di contare fino a dieci prima di parlare. E mentre, spesso, la cosa migliore sembra sempre la più scenica,  ossia quella di voler spaccare tutto per salvare il mondo, forse a volte si salva il mondo semplicemente dedicando tempo a se stessi.

Guarda il video Le azioni noiose de Gli Amici dello Zio Pecos

Gli Amici dello zio Pecos cosa vogliono raccontare attraverso le canzoni contenute in Dentro le cose?
Il mondo che c’è dentro ogni persona, le lotte interiori, quelle profonde o magari solo quelle amorose. In GIOVANE, sproniamo ognuno ad andare dritto per la propria strada. Descriviamo esperienze adolescenziali, come la voglia di evasione e di sensazioni, in NOVANTASEI, o la confusione amorosa di una friend-zone in INFERNO, citando Dante come se a parlare fosse uno studente di Liceo.

Si sono toccati temi un po’ più intensi come la ricerca di sé in ROVERI. A proposito di andare dritti per la propria strada, c’è anche la direttissima PENSA PER TE, una canzone cattiva come UMILISSIMO che prende in giro coloro che sono pieni di sè. In QUELLO CHE NON VA ci si chiede perché a volte non si è felici, suggerendo che la ricerca deve essere fatta con le proprie idee. Si parla di passione in OFFICINA e d’amore in MERDA. LE AZIONI NOIOSE è il succo del ragionamento.

L’album è edito da Astralmusic. Come è nata la collaborazione con questa realtà?
La collaborazione è nata nel 2015 con il titolare Giordano Tittarelli. Abbiamo trovato una realtà seria che non ci ha messo vincoli per esprimerci, e così siamo arrivati, passando attraverso altri singoli e video prodotti insieme, alla realizzazione dell’album Dentro le cose.

Ultima domanda. C’è qualche novità che Gli Amici dello zio Pecos vogliono svelare ai lettori del Blog della Musica?
C’è un nuovo tipo di show, fatto con danzatrici aeree e ospiti di calibro nazionale (comici, scrittori, istituzioni), che stiamo sperimentando e che sta avendo successo. E, a breve, la realizzazione di un fantastico video della canzone Merda, che coinvolgerà l’aspetto sociale. È vero, il titolo è provocatorio, una burla fanciullesca, ma è una vera canzone d’amore in cui si parla di un innamoramento così grande da non riuscire a descriverlo, tanto da dire: “…un sapore che è il contrario di merda.”

Contatti e Social:

Official website: http://www.gliamicidelloziopecos.it/

Facebook: https://www.facebook.com/GliamicidelloZioPecos/
Instagram: https://www.instagram.com/gliamicidelloziopecos/
Spotify: https://spoti.fi/2wlKJjg

Tagged with:

Leave a Reply

venti + 12 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.