Incontriamo Davide Pantaleo CEO di Grilled Toast Records

Davide Pantaleo in arte DJ Nexus, di Matera. Pluricampione di Scratch e CEO di Grilled Toast Records, laureato in Economia e in Musica Elettronica…

DJ Nexus al secolo Davide Pantaleo. Nato a Matera nel luglio del 1988, economista e musicista allo stesso tempo, laureato inizialmente in Economia Aziendale, successivamente anche in Musica Elettronica. Pluricampione di Scratch e CEO di Grilled Toast Records.

Ciao Davide, meglio conosciuto come DJ Nexus: sei passato da fare il DJ all’aprire uno studio di registrazione. Quando e come hai sentito questa esigenza?
Ciao…sinceramente l’esigenza di avere uno studio di registrazione è stata sempre alla base del mio lavoro, essendo un produttore, un dj ho sempre avuto la necessità di suonare, provare e registrare i miei lavori, da qui la fantastica idea di avviare uno studio così da permettere a chi come me di avere a disposizione tutto ciò che serve per le proprie produzioni.

Prima di questo raccontaci esattamente che cosa facevi in ambito musicale.
Provengo da una famiglia di musicisti, da ragazzo amavo molto la cultura hip hop in tutte le sue forme (Writer, Mc, Dj, Break Dance) ho studiato Fagotto e Musica Elettronica presso il conservatorio della mia zona, ma da sempre sono legato al mondo del Turntablism.

Ho iniziato a fare “Scratch” sin da piccolo, come Dj e Produttore ho avuto la possibilità di conoscere e collaborare con molti artisti nazionali ed internazionali, di vincere prestigiose competizioni (come l’IDA ), e di esibirmi nei più importanti festival europei (come ad esempio lo Sziget festival.)

Adesso quindi oltre che musicista sei anche titolare di Grilled Toast Records. Fai tutto da solo o fai parte di un team di lavoro? Ti avvali anche di collaborazioni esterne?
Grilled Toast Records
è stata una idea di tanti anni fa, una etichetta discografica in grado di offrire un valido sostegno, supporto e formazione a tutti gli artisti. Attualmente sono l’unico responsabile di Grilled Toast Records, anche se negli anni ho instaurato rapporti con validi collaboratori come ad esempio VideoMaker, Produttori,  Grafici, Web Designer ecc..

Quali sono i servizi che Grilled Toast Records offre ai suoi clienti?
Grilled Toast
record offre una variegata gamma di servizi di alta qualità in ambito artistico e discografico. Ai classici servizi di Produzione e distribuzione, servizi editoriali e di promozione aggiunge una particolare offerta dedicata alla Formazione artistica. Quest’ultima è senza dubbio la peculiarità dell’offerta di Grilled Toast rispetto alle altre etichette e nasce totale dedizione alla mission preposta: valorizzare il talento artistico.
Spesso un giovane artista ha buone idee, grandi capacità potenziali, ma pochi strumenti e conoscenze tecniche per valorizzarlo autonomamente. Grazie alla elevata competenza del nostro staff in materia di composizione di musica digitale, noi guidiamo gradualmente e in ogni fase gli artisti alla realizzazione di un prodotto altamente professionale, che possa competere anche con produzioni più imponenti. I servizi da noi offerti si configurano come un intero processo produttivo in cui ogni fase è consequenziale all’altra, ma rispondiamo anche all’esigenza di dover usufruire di un solo, o alcuni servizi specifici.

Verso generi musicali siete più orientati a produrre?
Grilled Toast Records si occupa prevalentemente di Rap, Hip Hop, R&B, Soul ecc..

Che ne pensi della Musica indipendente oggi? C’è qualcosa o qualcuno su cui vale la pena investire, oppure stiamo assistendo ad un fenomeno di “tanti bravi ma nessuno che veramente riesca ad emergere”?
Personalmente ritengo che negli ultimi anni si è avuta una rivoluzione, la quale non è ancora terminata del tutto. Attualmente non basta più distribuire un prodotto musicale, album, ep o singolo per poter “emergere”, così come non si può contare solo sulla bravura di un gruppo. Un grande “Artista” non solo deve  conoscere il proprio strumento, saper suonare o cantare, ma deve anche conoscere il progresso che stiamo vivendo, rimanere al passo con la tecnologia, con i social, con le nuove strategie distributive; questo perché le etichette discografiche non vendono più solo musica ma vendono contenuti..

Grilled Toast Records chi ha prodotto finora?
Sono molto soddisfatto di avere nel nostro team artisti che provengono da ogni parte d’Italia. Simo X da Genova, Okore da Termoli, MasterJam, Ferio, Defcon, Freak 47 e il collettivo ZooRap da Bologna, Dope Master dalla Basilicata… insomma ce n’é per tutti…

Quali consigli Grilled Toast Records si sente di dare ai giovani musicisti?
Io consiglio sempre di sperimentare, è importante ascoltare i musicisti e i cantanti di oggi, capire il loro punto di vista…ma nel momento in cui si suona o si scrive occorre inquadrare il proprio punto di vista e differenziarsi.
Inoltre siate imprenditori di voi stessi, sfruttate bene la tecnologia, il progresso, i social per far ascoltare la vostra voce e le vostre idee.

Il modo di fare musica e vendere musica negli ultimi anni è notevolmente cambiato, è difficile essere sempre sull’onda?
Esattamente, negli ultimi tempi la musica e le strategie di vendita sono cambiate molto, essere legati al vecchio equivale essere fuori “dall’onda” o comunque non essere all’altezza dei concorrenti. Immaginate se volessimo distribuire la musica ancora con le vecchie cassette!!!
Il segreto per poter essere competitivi è di essere avanti con le idee, con il sound, con le sperimentazioni musicali e compositive, così da anticipare il progresso e i concorrenti.

Per concludere la nostra intervista: quali sono gli obiettivi ancora da raggiungere di Grilled Toast Records e i sogni invece di Davide Pantaleo?
Ecco questa è una delle domande più difficili… Come CEO di Grilled Toast Records, direi che uno dei nostri obiettivi principali è quello di espanderci nel mercato e dimostrare che anche le etichette indipendenti meritano le attenzioni di cui godono le Major. A Davide Pantaleo basterebbe invece continuare a suonare, produrre, fare scratch e vivere di musica…  🙂

Grazie DJ Nexus per il tempo che ci hai dedicato. In bocca al lupo
Un grazie anche a voi…

Info: www.grilledtoast.com

Leave a Reply

3 × 1 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.