INTERVISTA | Gli Honor Flow Productions e The B.L.A.C.K. Odyssey

Gli Honor Flow Productions  sono un gruppo Hip-Hop  nato dall’incontro di molte influenze musicali che ci sono nella loro città natale Los Angeles, California. DJ Chuck “The OIL Soul”, ELIMN8 e DJisLORD (DJ) ci raccontano in questa intervista il loro disco The B.L.A.C.K. Odyssey

Ciao e benvenuti. In poche righe potete presentarvi ai nostri lettori?
Che c’è di nuovo Mondo? Sono DJ ChuckthE oLd SouL, e sono 1/3 dei potenti Honor Flow Productions con sede a Los Angeles, CA e sono un producer / MC / DJ.

I sono Emcee ELIMN8; rappresento il secondo 1/3 di Honor Flow Productions. Sono un artista hip-hop, un tester di videogiochi professionista e un tipo davvero fantastico!

Sono DJisLORD, DJ e anche l’ultimo 1/3 di Honor Flow Productions.

Come vi approcciate alla musica?
[ELIMN8]: Il mio approccio alla musica è quello di esprimere onestamente me stesso in un modo che piace alla gente. Faccio del mio meglio per assicurarmi che l’ascoltatore capisca chi sono, rendendo i miei testi accessibili alla vita di tutti i giorni.

[Chuck]: L’ispirazione è ovunque, ciò che vedo, ciò che sento, le persone con cui interagisco. Quindi, dato che la nostra musica è molto biografica, questi eventi della vita in qualche modo fanno parte della nostra musica e di come la creiamo. Tutto riguarda emozioni e sentimenti per me. Se l’ascoltatore non prova alcuna emozione in ciò che stai dicendo o suonando, non hai approfondito abbastanza il tuo essere artista.

[Lord]: Sono il DJ. Quindi scavo digitalmente, nei negozi di dischi, spettacoli musicali, passaparola, concerti di DJ e raccolte di dischi. Questo è il modo in cui mi approccio alla musica.

Contaminazioni e influenze: voi ascoltate molto la musica di…?
[Lord]: Le mie influenze derivano da diversi generi come Rock, Hip Hop, Punk, Funk, Soul, Jazz, RnB, Polynesian Reggae, Reggae, Reggaetón, Samba, Dancehall, Metal, Edm, Etc. Attualmente sto ascoltando Anderson Paak’s Oxnard, Prequelle di Ghost BC, album di Ella Mai, Common Kings, Analea Brown, J Boog e Dilated Peoples.

[ELIMN8]: Le mie influenze sono dappertutto. Quando ero più giovane, ascoltavo un sacco di punk. Ero skateboard e facevo riferimento a Dead Kennedy, Misfits, Rancid e molti altri. Per quanto riguarda l’Hip Hop, era sempre acceso. Ho il privilegio di avere un cugino in uno dei gruppi di Hip Hop più particolari (Raaka of Dilated Peoples), e ho sempre ascoltato la sua musica. Grazie alla sua guida, ho imparato a conoscere molti altri artisti: LL Cool J, The Roots, A Tribe Called Quest, The Pharcyde, De La Soul e molti altri. Adoro sinceramente tutto ciò che suona bene. Essere in un gruppo con due DJ influenza anche molti dei miei gusti.

[Chuck]: Sono il peggiore in questa domanda perché diventerà una lista delle dimensioni di un saggio [ride]. A causa di tutti e tre i nostri capi musicali e come ELIMN8 ha menzionato, sia io che Lord siamo dj, siamo sempre alla ricerca e ascoltiamo di tutto. Proprio nelle ultime 3 settimane, basandomi sul mio stato d’animo, sono passato da una playlist All Rock che ho creato con band come Royal Blood, TV On The Radio, Bloc Party, Phantogram, Foo Fighters, Linkin Park, Incubus e The Police, a una playlist tutta house che ho realizzato con Disclosure, Kaytranada e Calvin Harris, il mio ritorno ad alcuni degli artisti hip-hop preferiti passati e presenti come Phonte, Black Milk, A Tribe Called Quest, The Roots, Slum Village, Gang Starr, Big KRIT, Kendrick Lamar, J. Cole, Anderson.Paak, DJ Jazzy Jeff, DJ Quik e Outkast. La Pusha T di Daytona, Evidence of Dilated Peoples’ Weather Or Not, Chromeo’s Head Over Heels, and Black Eyed Peas’ Masters of The Sun e gli album dei Black Eyed Peas ‘Masters of The Sun lo scorso anno. Ho già detto che sono terribile a questa domanda? [ride]

Il disco The B.L.A.C.K. Odyssey della band Honor Flow Productions

Il disco The B.L.A.C.K. Odyssey della band Honor Flow Productions

Qual è il vostro ultimo album? Ce ne parlate?
[Chuck]: Il nostro ultimo album si intitola The B.L.A.C.K. Odyssey, ed è la nostra tesi sul concetto di “libertà”, intrecciata con motivi di vita come l’autoespressione, la spiritualità, l’amore, la scoperta di sé e la gioia personale. “B.L.A.C.K.” è in realtà un acronimo che sta per “Beyond Light Years Away Carrying Knowledge”. L’idea è che ognuno ha la propria storia da raccontare e ognuno ha le proprie idee ed energie da condividere con il mondo. Tutti sono da soli “B.L.A.C.K. Odyssey” per così dire. Questa è la colonna sonora della nostra “Odissea”.

[ELIMN8]: Abbiamo pubblicato questo album con l’idea di creare il disco che volevamo. Questo è onestamente il nostro approccio alla musica ogni volta. Ci sono voluti cinque anni per farlo e la qualità lo dimostra davvero. Se non altro, questo album rappresenta la vita reale.

[Lord]: The B.L.A.C.K. Odyssey è il progetto che ha smantellato la nostra band. Per quattro anni eravamo un gruppo di 8 elementi, e ora siamo un trio. Questo è un memoriale per le nostre vite, il buono, il cattivo e talvolta il brutto. Questo album documenta le nostre difficoltà quotidiane, lotta, celebrazioni e riconoscimenti. Non faccio rap, ma i miei fratelli parlano per me attraverso i loro testi.

Parlateci ora delle sonorità di The B.L.A.C.K. Odyssey . Che sound cercate per le vostre canzoni?
[ELIMN8]: Il suono che posso descrivere rappresenta proprio “noi” nella realtà. Sono molti gli elementi delle nostre influenze espressi da noi, se ciò ha senso.

[Chuck]: Musicalmente, non evitiamo le nostre influenze. Come puoi vedere dalle liste di artisti che ti abbiamo elencato prima, le nostre ispirazioni musicali provengono da vari generi ed epoche. Con tutte queste ispirazioni, un termine che abbiamo coniato per il nostro approccio alla nostra musica è “Progressive Nostalgia”, che rappresenta ciò che amiamo del passato, mescolandolo con il contemporaneo e proiettandolo nel futuro. Siamo figli orgogliosi delle nostre influenze, ma sappiamo che dobbiamo anche costruirci la nostra strada.

[Lord]: il nostro suono deriva da tutte le forme di ispirazione e dalle esperienze di vita. A volte un disco, uno spettacolo, un film, una conversazione, un videogioco, una rottura, una relazione, la perdita di una persona amata possono plasmare e modellare il suono e l’umore di certi dischi. Registrazioni come “It’s All Love” sono dedicati ai nostri cari che ci hanno sostenuto, hanno continuato a spingerci e ci hanno benedetto. Mentre brani come “Yeah Yeah” e “Conversation” sono un semplice mignolo per i critici, gli oppositori, i baci e gli haters. La nostra musica è diversa e non suona come viene normalmente suonata alla radio o nella scena hip-hop underground. ELIMN8 ha detto che è meglio in una delle nostre canzoni passate e cito, non siamo “solo un suono drogato mainstream o underground”. Non vogliamo essere etichettati. Vogliamo rendere omaggio a coloro che sono venuti prima di noi e che hanno tracciato un percorso per noi da seguire senza fare dell’hip-hop un’ingiustizia. Allo stesso tempo, però, vogliamo trascendere il tempo e rivaleggiare anche con i nostri idoli.

Parlateci ora dei testi delle canzoni diThe B.L.A.C.K. Odyssey. Che messaggio volete inviare a chi vi ascolta?
[ELIMN8]: I nostri testi in una parola sono “onesti”. Scriviamo il 100% dei nostri testi. Lo facciamo mentre trasmettiamo le nostre personalità e le nostre visioni. Voglio che l’ascoltatore si senta parte della canzone e si goda la musica e che ci sia una connessione, un contatto.

[Chuck]: Accanto a “onesto”, come ha detto ELIMN8, aggiungerei “potenziamento”. Indipendentemente dal fatto che l’argomento sia scanzonato o serio, c’è una conversazione aperta tra noi e l’ascoltatore. Parliamo al livello degli occhi con il nostro pubblico e non deludiamo mai chi ama Shakespeare. I nostri testi sono riconoscibili, ognuno può trovarci qualcosa in cui si riconosce e capisce che non è da solo in ciò che sente o sta vivendo. Come dice il proverbio, “ciò che viene dal cuore, raggiunge il cuore”.

[Lord]: Si tratta di buone vibrazioni, pensiero positivo, elevazione, gioco di parole e narrazione per me. Un mix con la musica consapevole che non è una predica, ma che continua a stimolare il pensiero. Possiamo alzarci intellettualmente, ma ancora trovare l’equilibrio tra i due liricamente.

Com’è la scena musicale negli Stati Uniti?
[Chuck]: La scena musicale degli Stati Uniti per me al momento, è in uno stato di transizione; sia creativamente che dal punto di vista del business. In particolare qui a Los Angeles, è una vergogna per me che L.A. che è sempre stata una delle capitali per le nuove band, ogni giorno alcune piccole realtà stanno chiudendo o sono state comprate da giganteschi gruppi entertainment rendendo così più difficile per chi si sta affacciando a questo mondo perfezionare le loro abilità e costruire una base di fan. Siamo diventati la terra degli “spettacoli pop-up”, in cui qualcuno fa uno spettacolo in uno spazio improvvisato. Ma la gente viene ancora e questo è tutto ciò che conta davvero. Creativamente, ci sono più artisti che ascoltatori e non abbastanza tempo per gli ascoltatori di prestare le loro orecchie a tutto. Poiché stai combattendo per l’attenzione di un potenziale nuovo fan, è per questo che credo sia obbligatorio non seguire una tendenza e non possedere qualcosa. Più speri sinceramente e porti qualcosa di fresco al tavolo, più è probabile che tu stia sfondando e facendo fiorire la tua carriera. Dobbiamo ricordare a noi stessi che siamo nati qui nella L.A., e le persone lavorano per trasferirsi qui. Lo vedo come un vantaggio a lungo termine anche di fronte alla saturazione eccessiva. Come disse una volta il pro-wrestler “Macho Man”, Randy Savage, “la crema sale verso l’alto”.

[ELIMN8]: Come nativi di Los Angeles, è tutto molto saturo [ride]. Ognuno è un artista qui fuori. Ci sono Ha i suoi lati positivi, ma si rischia di esserne assorbiti quando si tratta di essere ascoltati. C’è un atteggiamento di non apprezzamento. Questo accade perché le persone sentono che non mancano gli artisti.

[Lord]: gli Stati Uniti sono pieni di musicisti, artisti, rapper, cantanti e beatmaker diversi e di talento. Dipende da quale sezione del paese e da quale genere di musica stiamo parlando. Ma per me ci sono solo due tipi di musica “buona” o “cattiva”.

Cosa pensate della Musica italiana?
[Lord]: Adoro la musica italiana! Specialmente l’hip-hop italiano quando ero in visita in Italia tra il 2006 e il 2011. Il mio amico e fratello, ora scomparso, Alessandro Tramuto, possa riposare in pace. Ale era della Sicilia. Guidava la mia famiglia ed io in giro per l’Italia. Durante i nostri viaggi in Toscana, in Costiera Amalfitana, Roma, Assisi, Firenze, Venezia, Napoli, Padova, Pisa, Siena, Pompei, abbiamo ascoltato il secondo album di Mondo Marcio, Solo Un Uomo. Ale ci traduceva ciò che stava dicendo Mondo Marcio. Sono stato attratto dalla produzione e dai testi una volta che ho capito di cosa stava parlando. Abbiamo sempre scambiato musica. Mi manca davvero.

[ELIMN8]: Non penso di aver sentito troppa musica italiana. Sono giù per dare un’occhiata. Chi dovrei ascoltare?

[Chuck]: Anche io ho bisogno di raccomandazioni musicali italiane! [ride] Chiunque stia leggendo, o ci ha seguito su Instagram a @ HonorFlowProductions o su Twitter a @HFPmusic, per favore ci mandi qualche consiglio di musica italiana. Ma penso che, grazie a Lord, inizierò da Mondo Marcio.

Potete dirci qualcosa dei vostri prossimi progetti musicali?
[ELIMN8]: Il prossimo progetto per Honor Flow Productions è il tour. Stiamo cercando di uscire da L.A. e girare il mondo. Mi piacerebbe venire fuori l’Europa.

[Lord]: Forse anche uno spettacolo in Italia! Facciamolo succedere!

[Chuck]: Questo è un must! Vogliamo venire in Italia quest’anno! Bookers, vieni a parlare con noi e fallo accadere [ride]. Ma oltre a far girare il disco, abbiamo altri video musicali e altri contenuti correlati all’album in arrivo, alcune sorprese che non possiamo ancora rivelare e, infine, si tratta di migliorare ulteriormente quest’anno. Stiamo aggiungendo un paio di nuovi strumenti al nostro arsenale che ci aiuteranno nella creazione in futuro. Per noi, non si tratta di 15 secondi di fama, si tratta di una carriera. Per averne una, devi continuare a istruirti, continuare a reinventarti e continuare ad evolverti. Questa è una parte di The Odyssey che è appena iniziata per noi. Agli italiani diciamo: “Vi vogliamo bene! Ci vedremo presto!”

Social e Contatti

Website: www.honorflowproductions.com
Instagram: www.instagram.com/honorflowproductions
Facebook: www.facebook.com/HFPmusic
Twitter: www.twitter.com/HFPmusic
YouTube Channel https://www.youtube.com/channel/UC3dzl477No8mnyB8ptDQcLQ?pbjreload=10

The B.L.A.C.K. Odyssey

https://open.spotify.com/album/3G9Pbfl0dOAPnoUFcC9pDs

https://itunes.apple.com/us/album/the-b-l-a-c-k-odyssey/1433177274?app=itunes&ign-mpt=uo%3D4

Leave a Reply

14 − 2 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.