iFasti band

iFasti, band nata nell’inverno 2008 dalle ceneri dei Seminole, scrivono musica scomoda e irriverente. Un background musicale notevole alle spalle, iFasti sono impegnati su vari fronti musicali: dai loro dischi alla sonorizzazione di libri. Vediamo chi sono…

iFasti: sono due bassi, due computer, due chitarre elettriche e una voce.

Nati nell’inverno 2008 dalle ceneri dei Seminole, storica band del DIY italiano, iFasti sono parole scomode accompagnate da beat elettronici in un viaggio teatrale nei mali del mondo. Sono composizioni irriverenti dritte allo stomaco.

FASTI è palese, senza mediazioni. E’ contestazione e azione, oltre stili di vita morti e uccisi da noiose logiche di profitto e prepotenza.

Nell’inverno 2009 pubblicano il loro primo EP Lei si è alzata dal sordo mormorio: alcune delle canzoni sonorizzano il video indipendente del regista Umberto Ponti, Epidemia Chimica. Nello stesso anno sono tra i promotori della compilation autoprodotta Un disco grezzo, un disco che ci impegna che vede la partecipazione di quindici band torinesi unite dall’intento di prendere posizione su temi sociali tra cui l’uso di psicofarmaci sui bambini e la violenta discriminazione subita dagli immigrati.

Ad aprile 2010 iFasti realizzano Ovatta il loro primo LP: il disco è stato completamente arrangiato, registrato e mixato dalla band stessa.

A dicembre 2011 pubblicano Morula, EP ibrido composto da tre canzoni, quattro racconti e tante immagini: il disco è nato all’improvviso e registrato di getto, in una sola notte, durante alcuni live tra Emilia Romagna e Liguria.

Nel 2012 iFasti sono tra gli interpreti della colonna sonora virtuale del libro La Faglia di Massimo Miro (Maestrale Edizioni) e nello stesso anno si esibiscono in occasione della giornata mondiale dei musei in musica.
A settembre 2012 compongono la colonna sonora per OFF. In viaggio nelle città fantasma del Nordovest, opera letteraria di Marco Magnone (Espress Edizioni). Il libro è stato allegato a La Stampa e distribuito in tutte le librerie della penisola.

Dal vivo la band de iFasti alterna concerti elettrici a performance di pura sperimentazione, sonorizzazioni di libri o pellicole e reading. In questi anni iFasti hanno condiviso il palco con Titor, I Treni All’Alba, Fine Before You Came, C.G.B., Lo Stato Sociale, Uochi Toki, Luci Della Centrale Elettrica, Kina, Karl Marx Was a Broker… e hanno preso parte a importanti appuntamenti come Era Spaziale Festival, NoFest!, Punk Monster Fest, If The Bomb Falls, Diy Yea Fest, Alta Felicità Festival, La Fabbrica dei Mostri, Radio Blackout Festival, etc.

Il nuovo album Palestre, prodotto da 211dB, è uscito il 28 marzo 2015 con distribuzione digitale a cura di I Dischi Del Minollo.

Info: www.facebook.com/ifasti

Tagged with: ,

1 Comment

  1. Condividerò il post con i miei followers di Facebook

Leave a Reply

6 − tre =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.