INTERVISTA | Luvespone si sposta Un po’ più a Sud…

Un po’ più a Sud è il nuovo singolo e video di LUVESPONE uscito per Maqueta Records / Artist First. Abbiamo incontrato l’artista e ce lo siamo fatti raccontare in questa breve intervista

Ciao Luvespone e benvenuto. Vuoi parlarci del singolo Un po’ più a Sud?
Certamente. Un po’ più a Sud è il mio ultimo singolo e nasce dopo una “bella” infatuazione, che mi ha portato ad alcune considerazioni sul modo in cui gestire le forti passioni. Personalmente, sono convinto che le paure, talvolta, siano dei limiti: non ci consentono di vivere momenti importanti e rischiano di farci entrare o rimanere in un “loop” emotivo logorante. Quando ho sentito la mancanza della “lei” di cui parlo nel brano, mi sono sentito alienato, sperduto: per l’appunto Un po’ più a Sud. Fatta mia questa condizione, il brano è nato da sè. Poi è andato nelle mani del ‘maestro’ Fernando Alba che ha indovinato le sonorità con cui costruirlo…e da lì, la voglia di pubblicarlo.

Cosa vuoi raccontarci del videoclip per quanto riguarda le riprese e gli aneddoti del backstage?
Con Francesco Scelba, regista e montatore del video, abbiamo pensato di realizzare un videoclip movimentato, cercando di valorizzare i luoghi che avevamo a disposizione per raccontare un viaggio verso la sperata meta e metà. Ovviamente, non potevano non girarlo a Sud, a Caltagirone, in provincia di Catania.  Durante le riprese è stato piacevole riscoprire i luoghi della mia città: era da tanto che non la vivevo in modo così intenso. Voglio anche ringraziare la splendida Alda, la “lei” di cui si parla del video, che è entrata nella parte in modo rapido e che mi è stata di supporto nella stesura del brano.

In Ubriachi fino alle tre hai duettato con Tarsia: con quali altri artisti del panorama musicale italiano ti piacerebbe collaborare?
La talentuosa amica mia Tarsia, molto importante per il mio percorso artistico. Beh, la lista è lunghissima: ascolto e seguo tanti artisti di ogni genere. Su due piedi ti direi: Mellow Mood, gruppo reggae di una bravura ineccepibile, Frah Quintale e Takagi/Ketra.

Come sta vivendo Luvespone questo difficile 2020?
Provando a reinventarmi il più possibile. Sto facendo di tutto per evitare di cadere nello sconforto. È difficilissimo, lo so: ma con un po’ di calma e pazienza, ce la possiamo fare.

Un sogno nel cassetto che Luvespone vorrebbe realizzare nel 2021?
Tornare alla normalità, pubblicare un disco e raccogliere i frutti dei sacrifici che sto facendo per realizzare il mio sogno.

Guarda il video Un po’ più a Sud di Luvespone

Social e Contatti

  • Website: http://www.luvesponemusic.flazio.com/
  • Facebook: https://www.facebook.com/luvespone/
  • Instagram: https://www.instagram.com/luvespone/
  • Youtube: https://www.youtube.com/reggaeconnection2008

Tagged with:

Leave a Reply

9 − 8 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.