INTERVISTA | Marco Sentieri: #NonLasciamociBullizzareDalCoronavirus

Dopo il debutto nel 2020 al Festival di Sanremo tra le Nuove Proposte con Billy Blu, un brano dedicato al tema del bullismo, Marco Sentieri torna con una nuova canzone dal titolo inequivocabile #NonLasciamociBullizzareDalCoronavirus. Abbiamo rivolto alcune domande a Marco ed ecco cosa ci ha raccontato

Ciao Marco e benvenuto su Blog della Musica. La canzone #NonLasciamociBullizzareDalCoronavirus è scritta da Igor Nogarotto, come mai hai deciso di interpretarla?
Ho sin da subito percepito un potenziale. Il messaggio lanciato è molto importante.

Non è la prima volta che canti di un tema come quello del bullismo, forse perché anche tu ne sei stato vittima. Come si esce da quella spirale di odio gratuito?
Si! Da bambino fino alle medie. Se ne esce (a mio avviso) in primis parlandone con qualcuno, quello è fondamentale. Facendo crescere la propria autostima, acculturandosi, creandosi degli obiettivi, e soprattutto fregandosene un po’ di più del parere degli altri.

Nel tuo videoclip è stato ripreso anche il “Teatro comunale Parco della Legalità Casal di Principe” raccontaci il legame che hai con la tua terra.
Sono sempre stato attaccato alla mia terra. E’ quella che mi ha cresciuto, che mi ha forgiato, guai a chi ne sparla… sai, la propria terra va amata così com’è.

Molto spesso si sente dire in giro che dalla pandemia “ne usciremo migliori”, tu cosa ne pensi?
Credo che la pandemia ci abbia fatto rivalutare molte cose che prima ritenevamo superficiali, tra le quali lo stare insieme con i propri cari ed apprezzare di più ciò che abbiamo, almeno per me così è stato. Quindi credo di si.

Cos’è per te la musica?
Un mezzo di espressione e di comunicazione, che ti da la possibilità di viaggiare con la mente e sognare.

Prima di partecipare a Sanremo tu sei stato tra i protagonisti della versione romena di X Factor. Come ci sei arrivato e come mai non hai tentato la versione italiana?
In realtà nel lontano 2006 ci provai, ma non andò bene, e da lì decisi di non fare più casting. Poi molto casualmente mi trovai a Bucarest per un festival internazionale , dove rappresentavo l’Italia, ed in quei giorni c’erano le selezioni di x-factor. Mi presentai un po’ per gioco, perché mai mi sarei aspettato di superarle, ed invece da lì a qualche settimana fui chiamato dalla redazione e cominciò il mio percorso che mi vide arrivare nelle fasi finali.

Qual è la prima cosa che farai terminata l’emergenza sanitaria e quali sono i tuoi programmi per il futuro?
Una bella vacanza all’estero con la mia famiglia. Lanciare nuovi brani susseguiti da un album.

Guarda il video di #NonLasciamociBullizzareDalCoronavirus di Marco Sentieri

Social e Contatti

  • Instagram: https://www.instagram.com/marco_sentieri_/
  • Facebook: https://www.facebook.com/MarcoSentieriOfficial/

Tagged with: ,

Leave a Reply

diciannove − 14 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.