INTERVISTA | Masstang: il sapido mix delle loro Visioni musicali…

I Masstang: dal nuovo album Visioni alla realtà di Arezzo Wave. Ci raccontano la loro storia musicale in questa intervista…

Benvenuti Masstang su Blog della Musica. Vi presentate ai nostri lettori?
Ciao ragazzi grazie di ospitarci sul vostro blog, e ciao a tutti i lettori. Per descrivere velocemente il progetto Masstang, mi affiderò alle parole che abbiamo utilizzato nella scheda di presentazione: “Masstang è un progetto assolutamente trasversale, è un sapido mix delle nuove influenze della club culture, un bel crossover di generi (elettronica, rock e qualcosa di Hip hop). L’ispirazione arriva da british band come Rudimental, Nero, Chase & Status e a quello spaccato musicale che sta letteralmente spopolando in altri lidi (in primis Inghilterra)”.

Masstang, nati trasversalmente da un altro progetto musicale chiamato Swordfish. Perché la necessità di cambiare rotta invece di portare avanti il progetto originale?
La necessità è arrivata dal momento che il frontman di Swordfish, per motivi personali, ha dovuto lasciare il progetto. Già da tempo stavamo cercando delle soluzioni per “rinfrescare” il nostro sound e dopo una serie di ricerche e valutazioni, abbiamo pensato che potevamo cambiare radicalmente la voce portante e così è arrivata Marica, che aveva già collaborato con noi in precedenza. A quel punto, le cose stavano nascendo erano veramente anni luce distanti dal progetto precedente e quindi abbiamo deciso che era il momento di far nascere una nuova creatura. Masstang!

I Masstang che musica ascoltano? Da chi sono contaminati nelle loro scelte musicali?
Siamo 4 entità dal background musicale molto differente e quindi per elencare tutta la musica che ascoltiamo ci vorrebbe troppo hahaha!! Posso dirti che siamo sempre alla ricerca di nuovi sound, e ascoltiamo veramente tanta tanta musica, ma allo stesso tempo ci sono delle certezze come The Prodigy, Cypress Hill, Noisia, Moderat, Deftones, Rage Against the machines, Tupac, Pendulum, Pharrel Williams, Alicia Keys, e i gruppi citati nella domanda precedente che fanno capolino spesso nei nostri stereo e di conseguenza ci influenzano.

masstang-visioni-cover-disco

Visioni, il nuovo disco dei Masstang

Visioni è il vostro nuovo album. Ce ne parlate?
Già il titolo dell’album lascia intuire un pochino il contenuto dei testi: “Viaggi notturni in strade deserte, pensando, riflettendo, sognando. Nessuno può sapere cosa succede dentro di noi quando i meccanismi si rompono, quando quello che ci circonda comincia a risultare troppo soffocante e limitante. A volte ci spingiamo così lontano da perderci nello spazio. La forza e la voglia di “uscire” dalla monotonia si percepiscono fortemente, così come i viaggi introspettivi all’interno delle storie di vita di noi stessi”. Visioni è un pezzo di noi.

C’è qualcosa in questo disco che potevate fare in più e non è stato fatto? Perché?
Sicuramente ci sono tante cose che oggi vorremmo migliorare, sicuramente rendere il sound un pochino più aggressivo, come succede nei live, poi ascoltandolo vengono in mente nuove parti, nuove frasi, un sacco di roba… Quando sei concentrato in studio cerchi di fare quello che hai pianificato nel modo migliore possibile e questo è un bene, solo che credo vada a discapito della creatività e dell’istinto… Anche le tempistiche incidono, perché pagando di tasca lo studio, il mix, il master, la stampa… capite che non essendo figli di Rockfeller, bisogna fare i conti anche con il portafogli purtroppo.

Se potessi ascoltare un unico brano del vostro nuovo disco, quale dovrei ascoltare?
Crediamo che proprio il brano che da il nome al disco sia molto rappresentativo, quindi Visioni.

Parliamo del video estratto Invisibile Unofficial. Ci raccontate come è nato e soprattutto se ci sarà una versione Official?
Il video di Invisibile è nato praticamente per gioco, stavamo cercando di registrare un teaser per pubblicizzare in modo “creativo” l’uscita del disco. Ma vedere “Bobbo” che scorrazzava per le vie di Riccione era troppo divertente così siamo andati avanti a oltranza, registrando quello che capitava. Abbiamo voluto chiamarlo UNOFFICIAL perché qualitativamente non è il massimo, ma abbiamo comunque voluto pubblicarlo, con la speranza che diventi virale. Non crediamo che ci sarà una versione official perché siamo al lavoro sui nuovi pezzi, e usciremo con un video “fatto bene” stavolta!

Raccontateci il vostro percorso ad Arezzo Wave…
Sapevamo che a gennaio sarebbero usciti i bandi di concorso e ci siamo iscritti come tutte le altre band. Dopo un po di tempo abbiamo ricevuto la mail di conferma che eravamo stati selezionati per disputare le finali regionali. Abbiamo suonato a Marzo mi sembra, al Reasonanz di Loreto, nella prima delle due serate previste per decretare il vincitore. La serata è andata bene, ma sinceramente siamo andati per suonare, per divertirci e far divertire e non pensavamo affatto alla vittoria. E invece… il 24 si va a Milano!!! Alle Finali Nazionali.

Prima di lasciarci, raccontateci quali progetti avete in serbo per i prossimi mesi.
Allora, stiamo per lanciare un EP con 3 o 4 remix, che ci stanno realizzando dei producer italiani. Stanno uscendo delle bombe da ballare con lo stereo a palla!!! E questa è la prima cosa… Nel frattempo abbiamo già diversi provini pronti da far ascoltare al nostro produttore Bonnot e da proporre a qualche etichetta. Poi stiamo pianificando il tour che ripartirà a settembre. Quindi non ci si rilassa mai!!! Sempre sul pezzo!!

Ringraziamo i Massatang per essere stati con il Blog della Musica.
Ciao ragazzi grazie ancora dello spazio che ci avete ritagliato! Venite ai nostri concerti che vi divertirete… l’energia non manca! Siamo i Masstang e ci divertiamo.

Info: https://www.facebook.com/masstang.band/?fref=ts

Tagged with: , ,

Leave a Reply

9 − 3 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.