Michele Pastrello: Confini nella notte | Video ANTEPRIMA

In anteprima su Blog della Musica Confini nella notte il video del nuovo brano di Michele Pastrello che farà parte del progetto indie-pop L’anima fa rumore

Confini nella notte è il nuovo singolo e video dell’artista Michele Pastrello.

Michele Pastrello è conosciuto come regista di microfilm “esistenziali”. Il suo percorso artistico, infatti, è principalmente registico. Questi suoi microfilm – che sono stati pubblicati sui principali siti italiani – percorrono, uno dopo l’altro, un sentiero registico unico e riconoscibile, reso da un linguaggio artistico fatto di immagini scevre di monologhi o dialoghi e da una scrittura che tocca gli aspetti dell’intimità dell’animo umano. Nel 2020 il regista veneto ha deciso di trasformarsi anche in compositore, musicista (e cantante) con un progetto musicale dal titolo L’anima fa rumore, intrecciando l’indie-pop all’electroclash.

Il progetto racchiuderà una manciata di canzoni che, per ogni mese, da gennaio ad aprile 2020, saranno pubblicate con un videoclip diretto dallo stesso Pastrello, fino alla release finale dell’album.

La prima uscita di gennaio si intitola Sei fatta di donna, una canzone femminista, si potrebbe dire. Il secondo brano, che oggi presentiamo, si intitola Confini nella notte e parla di un amore lontano ma vivo, palpabile quanto al contempo doloroso, perché non consumato, come una fiamma che persiste perché non si è mai bruciata. Il brano, mixato da Piero Lorenzetto, ha un featuring vocale di Francesca Zanette.

Testo Confini nella notte – Michele Pastrello

Non dovete disegnare dei confini nella notte
ma dovete designare ad ogni stella un breve nome
che si possa ricordare, che si possa tramandare
di memoria in memoria, siamo il cosmo di una storia.
E mi concedo di tornare, mi concedo di sentire
come gocce di rugiada sparpagliate sulle mani,
il tuo nome mi fa male, ma il tuo volto è molto bello
registrato nel mio cuore, nelle vie dell’inconscio
ti sognerò.
Io sognerò.

Spiegamelo tu che cosa è accaduto
spiegamelo tu che cosa sono stata
Raccontamelo tu che stella ha il mio nome,
raccontamelo tu perché mi sono persa.
Concedimelo tu, nessuno lo farebbe
non lo potevo fare, non diversamente
Pregherò per te, sarò irrazionale
lo farò così e per te solamente.

Nella galassia più vicina, in un sistema planetario
il mio occhio si disperde, la mia mente si consuma
la mia penna è senza inchiostro, tutti i fogli sono vuoti
tutti i calcoli sprecati, ma son giunto a conclusione
che il tuo nome mi fa male, ma il tuo volto è molto bello
ed in quel bacio c’era tutto, c’era tutto l’universo
le tue mani delicate che cercavan le mie mani,
registrato nelle dita, nelle vie dell’inconscio
ti sognerò
Io sognerò.

Spiegamelo tu che cosa è accaduto
spiegamelo tu che cosa sono stata
Raccontamelo tu che stella ha il mio nome,
raccontamelo tu perché mi sono persa.
Concedimelo tu, nessuno lo farebbe
non lo potevo fare, non diversamente
Pregherò per te, sarò irrazionale
lo farò così e per te solamente.

In orbita lassù sarò un corpo celeste
agli altri sembrerò una stella cadente
Spiegamelo tu il nostro universo
perché in cuore mio è tutto troppo immenso.

Credits

Testo e Musica: Michele Pastrello
Regia e sceneggiatura: Michele Pastrello
Attori: Claudio Buratti, Donatella Roberti e Giorgia Cendron.

Social, Streaming e Contatti

  • Youtube: https://www.youtube.com/channel/UCgmWttRUv-kELOk0zosov9A
  • Facebook: https://www.facebook.com/michelepastrelloworld/
  • Spotify: https://spoti.fi/3bQHR1H

Tagged with: , ,

Leave a Reply

sedici − nove =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.