oJama: Caffeine Rooms

L’alternative rock band oJama ha pubblicato Caffeine Rooms l’album di debutto uscito per Rocketman Records con dieci brani inediti

Copertina del disco degli oJama, Caffeine Rooms

oJama, Caffeine Rooms

Caffeine Rooms è l’album d’esordio degli oJama, alternative rock band toscana che, dopo il video-single d’anticipazione di giugno dal titolo Old Key Studios, presenta un lavoro frutto di un flusso di coscienza che prende vita quando non ci pensi. Tutte le composizioni sono originali, scritte in stanze colme di qualsiasi tipo di caffeina. L’immaginarsi scene, il guardarsi intorno, sognare una quotidianità diversa, sempre con un tono ironico e il non fare niente per cambiare.

Le sonorità pungenti, frizzanti, spumose, possono avvicinarsi al metallo, allo zinco e colpire pesante. Frammenti di alternative rock anni 70‘ e brit-rock 80‘, si intrinsecano a linee funky, sporche, vere.

I brani spaziano da linee funky, melodiche, piuttosto allegre, come in Man’s FeelersI’ll Be Gone, a sensazioni buffe, terribili ed incombenti come in Dancing With My Sharks, Asphalt’s For Cars e Teach Me How To Play Chess. Si sorvola su ballate al limite del nostalgico con Bites, Disilussion e Old Key Studios. 

La ciliegina è l’ultimo brano, The Dirty Bottom, che non si fa mancare niente in termini di sonorità, ed è “dove volevamo arrivare con la fine del disco”.

Gli oJama nascono nel 2017 in una piccola provincia toscana con ancora nessuna idea precisa in testa né consapevoli del loro continuo evolversi. Nel 2018 incidono due brani fatti in casa con lo scopo di raggiungere qualcosa di più completo.

Dopo un’estate passata a perfezionare le loro sonorità riescono ad aprire una collaborazione con Rocketman Records e nel febbraio 2019 registrano a Milano il loro primo album Caffeine Rooms, un disco che spazia dall’alternative rock al classic rock anni 70/80, con linee funk e melodie sporche. Il contenuto dei testi oscilla tra la dualità e l’esaurimento.

La band è composta da Cristiano Manfredi (voce, chitarre), Giacomo Baldi (batteria, percussioni) e Nicola Lazzini (basso).

Ascolta il disco Caffeine Rooms degli oJama su Spotify

Social e Contatti

  • https://www.facebook.com/oJamaband/
  • https://ojama3.bandcamp.com/releases

Leave a Reply

5 + quattordici =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.