Paolo Tocco: arrivando alla riva | Video

Paolo Tocco pubblica il singolo e video Arrivando alla riva. Il nuovo brano anticipa l’uscita del suo terzo album dal titolo Ho bisogno di aria…

Il cantautore chietino Paolo Tocco torna dal suo pubblico con un nuovo brano dal titolo Arrivando alla Riva. Dopo il disco Il mio modo di Ballare, Tocco è in uscita con un nuovo album e nel frattempo ci presenta questo singolo che ancora una volta lascia trasparire l’anima “sotto il cappello” del cantautore, un’anima sensibile, capace di raccontare con estrema delicatezza un argomento difficile e toccante come quello trattato in Arrivando alla Riva.

Nel solco dello stile della musica d’Autore italiana, Paolo Tocco ci porta a volo d’uccello sul tema attuale dell’immigrazione. Descrive con immagini veloci le tragedie dalle quali si fugge, le speranze verso le quali si corre, e le vite spezzate di alcuni che non riescono “a correre” sino alla fine. Lambisce la nostra coscienza, ricordandoci che dalle nostre “scarpe nuove sembra tutto impossibile”“sembra tutto più facile”.

«Arrivando alla riva trova spazio nel mio tempo disseminato di eventi assai poco lontani dalla fantasia. – racconta Paolo Tocco – Il dramma degli immigrati è qualcosa che ormai affolla la cronaca di tutti i giorni come fossero i protagonisti dei gossip o le immense e alienanti dichiarazioni politiche da tutti i fronti. Purtroppo qui non si fanno chiacchiere…le chiacchiere le facciamo noi che ne scriviamo e ne cantiamo…sulla spiaggia arrivano vite in carne ed ossa e non è mia la posizione di giudicare o di condannare. Io metto in scena soltanto il racconti di un mio piccolo momento di vita, semplice e personale, da dove lo sguardo raccoglie le immagini di un televisore e da dove la sensazione di essere un ragazzino davvero fortunato ha quella concretezza che supera ogni retorica e ogni morale fai da te. Mi sono semplicemente raccontato.»

La canzone ci porta nei luoghi della tragedia e ci riporta al punto di partenza mentre seguiamo l’odissea di chi cerca la salvezza… Delicato arrangiamento, quasi ad entrare in punta di piedi nella tragedia, “infastidito” dalle continue modulazioni, tipo Seaboard, a ricordare l’angoscia e il tormento di queste vite in fuga. Molto bello e intenso il video, in cui notiamo che gli oggetti cambiano colore insieme al testo nella estrema e disarmante semplicità delle inquadrature. Il video è stato ideato dallo stesso Paolo Tocco che commenta così:  «Sono anche molto soddisfatto di questo video, ardito e particolare. Un unico piano sequenza e oggetti che arrivano sulla battigia, casuali, semplici, poveri, rovinati. Mi è piaciuta moltissimo la casualità che ha deposto a riva come ultimo oggetto un vecchio gommone sgonfio e lacerato…

Non penso di dover aggiungere altro… penso che la canzone parli da se… spero… almeno ci ho provato… Grazie di cuore Silvia e Alberto… e grazie a tutti gli amici che condivideranno questo piccolo passaggio.»

Testo Arrivando alla riva Paolo Tocco

Il bianco non è un colore
il bianco non è un lasciapassare
da questi soldati che puzzano di petrolio
a questi bambini che sono bombe all’idrogeno
ed hai nascosto la tua faccia alla vita
perché dici la vita sembra un pezzo di vetro
ci vuol coraggio a chiamarla vittoria
se hanno sparato quando stava di schiena

E da grande sarai il calciatore…
…ma devi prima scappare
E da grande sarai un marinaio…
…ma devi prima annegare.
Dalle mie scarpe nuove
sembra tutto impossibile
Dalle mie scarpe nuove
sembra tutto più facile

E anche il nero non è un colore
il nero non è questo tempo che arriva
da dentro le case senza più le finestre
che sembrano pazzi con le bende sugli occhi
E questa notte arrivando alla riva
su questa spiaggia che sembra un letto a due piazze
in fila indiana come le foto di un viaggio
dalle armi di ferro alle corone di spine

E da grande sarai un astronauta…
…ma devi prima cadere
E da grande sarai un generale…
…ma devi prima morire.
Dalle mie scarpe nuove
sembra tutto impossibile
Dalle mie scarpe nuove
sembra tutto più facile

Credits Arrivando alla riva – Paolo Tocco

musica & testo: Paolo Tocco
chitarra acustica: Paolo Tocco
chitarra elettrica & arrangiamenti: Amedeo Micantoni
registrato dal vivo presso: TouchClay Studio
sound engineering: Giacomo Pasquali
video è ideato da: Paolo Tocco
riprese e montaggio in collaborazione con: Alberto Di Muzio

label & edizioni: IRMA Records
ufficio stampa: Sfera Cubica

Info: https://www.facebook.com/Paolo-Tocco-69751347511/?fref=ts

Leave a Reply

4 × due =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.