Partinico Rose: Slave of time | Video

I Partinico Rose fuori con il video del singolo Slave of time estratto da Songs for sad and angry people il disco di debutto della band

Slave of time è il singolo e video dei Partinico Rose, una band Siciliana di Ragusa, capitanata da: Vincenzo Cannizzo – Voce e Chitarra, Massimo Russo – Basso, Carlo Schembari– Batteria e Synt, Martina Monaca Violoncello.

Sono attivi dal 2015, la formazione originaria vedeva un altro bassista che ha lasciato la band dopo solo un concerto, nel 2016, ed è stato rimpiazzato da Massimo Russo. Tutti e’ 3 , sono musicisti di vecchia data della città di Ragusa, provenienti da altri progetti quali: The Stark, Carnival Ends, Enfant Terrible etc…

Il loro sound mescola un rock Alternative/Wave che richiama le sonorità di bands quali Killing joke, Bauhuaus, Nick Drake, etc… il loro album di debutto, autoprodotto si intitola: Songs for sad and angry people ed e’ uscito lo scorso Dicembre 2019.

Ascoltando Songs for sad and angry people dei Partinico Rose, ti proietti in automatico in un tempo passato Post-Punk quando la New Wave esplodeva in tutto il mondo. Il modo di suonare, la scelta della produzione del disco, ma soprattutto la Voce del cantante del gruppo Vincenzo Cannizzo ricorda in maniera impressionante lo stile metà anni 80 degli Inglesi The Cure. Il disco scorre in maniera molto fluida e si fa ascoltare piacevolmente per tutte e 10 le Song, 40 minuti ben spesi.

Slave of time apre le danze ed è anche il singolo di cui è stato realizzato il video che vi presentiamo.

Sicuramente si può dire che i Ragusani Partinico Rose abbiano le idee molto chiare sull’identità del gruppo, che non si perde mai e si impone in maniera egregia in una malinconica New Wave, degna di un tempo passato.

Testo Slave of time – Partinico Rose

Slave of time I didin’t want to stay with you, in this place cause i dreamt of my win, in my car i spoke with them , about myself, and my destiny too, loneliness grew day by day ,also my age fast and furious ,opportunitiy of my life , slipped away and my peace the same. All my feelings are very strange , i wish to escape and i wish to remain, i am restless and i don’t want to drown , in this society full of corruption an crime , all my enemies have become more kind,a lot of them say rubbish yet, my parents grow old and i scream your name ,and Jesus says that it’s not the same, and we don’t mind and i don’t mind… I am slave, I am a slave of time , the revolution starts. with the rescue of my life. I detest your jokes, i detest your sins ,i detest my slavery , i detest the time…

Credits

Sceneggiatura: Partinico Rose
Regia: Emanuele Torre
Assistente Regia: Graziano Molino
Grip: Filippo Morabito

Cast

Giuseppe Occhipinti (attore protagonista)
Isabella Sgarlata (comparsa)
Rita Scungio (comparsa)
Stefania Vono(comparsa)
Anna Cannizzo (comparsa)
Licia Perna (comparsa)
Francesca Giglio (comparsa)
Cristabel Volpe (ballerina)

Location: Circolo di conversazione – Ragusa Ibla

Social e Contatti

Facebook: https://www.facebook.com/Partinico-Rose-1937468679882490/

Tagged with: , ,

Leave a Reply

11 − sei =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.