Playlist di Natale: i nuovi classici natalizi

Siete stanchi di ascoltare le christmas carols o le solite canzoni natalizie? Nella nostra Playlist di Natale vediamo insieme quali sono le nuove Canzoni di Natale che diventeranno classiche…

Eccoci al nostro ultimo appuntamento con i canti natalizi e vi proponiamo oggi la Playlist di Natale di Blog della Musica disponibile su Spotify.

Ormai il Natale è arrivato (fa la la la laaa, la la la là) e che piaccia o no dobbiamo affrontarlo. Ma come affrontarlo e superarlo senza perdere la testa con tutte quelle canzoncine (le solite) che ci propinano per radio? Negli articoli scorsi abbiamo parlato di alcuni inni e canti natalizi che fanno parte della tradizione e che sempre troviamo nelle classiche Playlist di Natale che si ascoltano in questo periodo. Ma Natale non è solo inni, canti medievali o carole… ci sono anche canzoni nuove ed originali che parlano del Natale, chi in modo ironico, chi in modo dissacratorio, chi rispettando la tradizione che vede Natale come un momento di pace, di gioia e d’amore.
Voglio tentare in questo articolo di fare una carrellata di brani natalizi moderni tra il sacro e il profano… composti negli ultimi decenni. Eccovi quindi la nostra Playlist di Natale!

  1. Le canzoni di Natale degli anni ’70
  2. Playlist di Natale: il Natale degli anni ’80
  3. Il Natale degli anni ’90
  4. I nuovi classici di Natale: gli anni 2000
  5. Canzoni di Natale Underground
  6. La musica natalizia strumentale

Le canzoni di Natale degli anni ’70

Direi di iniziare dall’intramontabile Happy Xmas (war is over) di John Lennon del 1971, una nuova canzone di Natale che ha fatto talmente tanto successo da essere diventata una evergreen. Nel 1974 anche Elton John si cimenta a scrivere per il Natale e pubblica Step Into Christmas.
Nel 1977 i Kinks pubblicano Father Christmas, in cui la classe operaia inglese chiede a Babbo Natale non giocattoli, ma soldi contanti e un lavoro…
Il grande cantautore Tom Waits nel 1978 invece scrive la sua Christmas Card From A Hooker In Minneapolis, una ballata che racconta una storia molto triste che si conclude però con uno dei tipici sentimenti natalizi: la speranza.

Playlist di Natale: il Natale degli anni ’80

Negli anni ’80 troviamo Last Christmas degli Wham, il duo composto da George Michael e dal chitarrista Andrew Ridgeley, scritta nel 1984 e divenuta subito un successone mondiale. Nello stesso anno, e supera in classifica gli Wham, esce anche Do They Know It’s Christmas? canzone cantata dalla Band Aid di Bob Geldof e Midge Ure, progetto benefico che si ricollega al famoso Live Aid e che ogni tanto viene riprosta e cantata da artisti sempre diversi. Stesso anno… arrivano i Queen di Freddie Mercury pubblicano Thank God it’s Christmas composta da Brian May e Roger Taylor.
Ma una delle più belle canzoni natalizie scritte negli ultimi anni a mio avviso è Fairytale of New York del gruppo irlandese The Pogues, pubblicata nel 1987, ed eseguita insieme alla cantante Kirsty MacColl. Questa canzone in Irlanda e Inghilterra è stata votata come migliore canzone natalizia di tutti i tempi.
Sempre negli anni ’80, più esattamente nel 1989 esce anche Merry Christmas (I don’t want to fight tonight) di The Ramones, un inno natalizio in veste punk.

Il Natale degli anni ’90

Anche gli insipidi (per alcuni) anni ’90 hanno sfornato Hit natalizie. In primis voglio ricordare Mariah Carey con All I want for Christmas is you brano inedito contenuto nel disco dall’omonimo titolo insieme ad altre cover natalizie pubblicato nel 1994. Forse uno dei dischi più ascoltati negli ultimi decenni e che a me piace molto 🙂

Nel 1998 la band degli ‘N Sync pubblica un album natalizio dal titolo Home For Christmas che contiene oltre ad alcune cover la inedita Merry Christmas, Happy Holidays

Nel 1999 i Low, band americana fondata da Alan Sparhawk e Mimi Parker (marito e moglie) scrivono Just like Christmas, un perfetto clima natalizio dal sapore folk.

I nuovi classici di Natale: gli anni 2000

Dall’inizio del 2000 ad oggi troviamo un bel movimento in fatto di brani natalizi. Il Natale è tornato ad essere un periodo prolifico dal punto di vista musicale.

Iniziamo dal 2003 dove troviamo i The Darkness con la parodia natalizia Christmas Time (Don’t let the bells end). Nel 2006 gli italiani Subsonica scrivono Coriandoli A Natale e nello stesso anno troviamo anche i Twisted Sister con Heavy Metal Christmas. La nostra amata Antonella Ruggiero nel 2007 pubblica la sua Tra Poco è Natale mentre dall’estero invece arrivano il cantautore Sufjan Steven con Lumberjack Christmas e i Pearl Jam con Santa God, canzone degli anni ’90 ma pubblicata in quest’anno. Torniamo in Italia. Nel 2008 Elio E Le Storie Tese soprendono tutti con il loro Natale allo zenzero. Nel 2010 i Train sfornano Shake up Christmas, nel 2013 Mario Biondi pubblica la sua My Christmas Baby (The Sweetest Gift).

Canzoni di Natale Underground

Non sono solo i grandi nomi della musica internazionale a scrivere canzoni di Natale. Anche cantanti e gruppi emergenti e non ancora famosissimi si dilettano a comporre i loro brani natalizi. E qui adesso vorrei condividerne alcuni, che sono passati su Blog della Musica.
I Marmaja. Li conoscete? Sono un gruppo Folk-Rock della provincia di Rovigo. Nel 2014 dopo essere stati i vincitori del contest di Rai Radio Due “M’Illumino di Meno” della trasmissione Caterpillar, hanno pubblicato il brano Un altro Natale, una vera e propria strenna natalizia a cui hanno partecipato molti musicisti e cantanti polesani.
Nel 2015 il cantautore Michele Pavanello, anch’esso rodigino, pubblica la sua Canzone di Natale, con lo scopo benefico di aiutare il Caritas Baby Hospital di Betlemme. In contemporanea esce per LRS di Rovigo anche il primo singolo del musicista e producer di Alberto Piva dal titolo Il tuo nome.

Stesso anno, stessa provenienza geografica, ma generi musicali completamente diversi arriva la provocatoria Merry Kiss My Ass della rock band Marijuanal.

Anche Deni Beat cantautore e blogger racconta la sua visione del Natale con un brano semplice e orecchiabile che arriva dritto al cuore: Natale è.
Cambiamo genere con il rapper triestino Stefano Quale che scrive E’ Natale (un’occasione per cambiare).

Christmas Is Coming di Stefano Cece che vede la partecipazione di Maria Grazia Cece è invece un brano gioca sul contrasto tra la dolcezza dell’atmosfera natalizia e il dolore della perdita di un amore. Per concludere l’ultimo video che è appena giunto in redazione è dei Secondo Appartamento e si intitola Dal Polo Al Giappone dove augurano Buon Natale a tutti con la consueta ironia che li contraddistingue.

Nel 2018 il cantautore Mao Medici pubblica il suo singolo di Natale dal titolo Ricordi, un brano allegro e spensierato.

Nel 2019 il cantautore TOZ Antonio Piretti ha pubblicato un dolce canto natalizio intitolato My Angel Yours Always dedicato alla sua piccola bambina.

La musica natalizia strumentale

Pubblicata nel 2016 la versione strumentale di Hallelujah di Leonard Cohen, diventata ormai a tutti gli effetti un canto natalizio evergreen, proposta dal chitarrista Vito Astone.

Nel 2018 invece il pianista Gianluigi Nasto pubblica Natale tutto l’anno, brano natalizio contenuto nel disco per piano solo Note di un Viaggio

Conclusioni

Mancano sicuramente moltissime canzoni natalizie per chiudere questo articolo e per ampliare la nostra Playlist di Natale e qui chiedo la vostra collaborazione. Utilizzate la sezione commenti e aggiungete i vostri brani di Natale originali basta scrivere il nome del cantante, il titolo del brano e l’anno di pubblicazione. Avremo così una super Playlist di Natale con generi e brani per tutti i gusti sempre disponibile su Spotify, seguitela e condividetela.
Buon Natale amici, continuate a seguirci. Vi vogliamo bene.

Canzoni Natalizie consigliate

Leave a Reply

17 − dieci =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.