Red Light Skyscraper: Still the Echo

I senesi Red Light Skyscraper pubblicano Still the Echo il primo full length con sette brani che lasciano nell’ascoltatore un ricordo, un echo

Red Light Skyscraper Still the Echo copertina

Red Light Skyscraper: Still the Echo

Still the Echo è il nuovo album dei Red Light Skyscraper, rock-band con base a Siena sin dalla loro formazione avvenuta nel 2013.

Dopo l’EP Fourteen Months, pubblicato nel 2016 arriva Still the Echo, un album full length promosso a pieni voti anche dalla campagna di crowdfunding avviata e conclusa su Musicraiser.

Sicuramente un disco importante per la band toscana. Registrato in presa diretta negli studi del Virus Recording di Siena, l’album è stato poi masterizzato a Londra nei famosi Abbey Road Studios da Frank Arkwright, che, per chi non lo conoscesse, è colui che ha lavorato con The Smiths, Joy Division e molti altri importanti artisti internazionali.

Sette brani compongono Still the Echo, prevalentemente strumentali, dove chitarre e batteria sono gli indiscussi protagonisti.

«L’obiettivo è quello di accompagnare l’ascoltatore in un viaggio alla ricerca delle più profonde sensazioni interiori – spiegano i Red Light Skyscraper – lasciando un ricordo, un eco che possa rimanere presente anche dopo la conclusione del disco»

Per molti la strumentazione chitarra, basso e batteria può sembrare scarna, insufficiente a tenere in piedi un album intero, ma se padroneggiata come sanno fare i Red Light Skyscraper è tanta, tanta carne al fuoco.

Il disco è di un post rock suonato a livelli molto alti, possiamo dire che i Red Light Skyscraper sono riusciti a creare un suono internazionale e soprattutto un suono “distinguibile” un suono che li rappresenta. Chitarre morbide e arpeggiate si alternano a momenti elettrici e duri, ma in ogni traccia possiamo percepire l’Echo che fa da fill rouge in tutto l’album. Come dicevamo sono tutti brani strumentali, le uniche eccezioni sono il brano Necessary and Sufficient Condition e la closing track dal titolo Wander dove i Red Light Skyscraper completano la strumentazione inserendo anche il cantato.

Insomma questo Still the Echo dei Red Light Skyscraper è un disco sicuramente da ascoltare.

Tracklist

  1. Don London
  2. Luke
  3. Yugen
  4. I Think of Her Like a Home
  5. Necessary and Sufficient Condition
  6. Sleep on It
  7. Wander

Credits audio

Registrato e mixato da Jacopo Pettini e Alessandro Guasconi presso il Virus Recording Studio (Siena).
Masterizzato da Frank Arkwright presso gli Abbey Road Studios (Londra).

Info: https://www.redlightskyscraper.com

Leave a Reply

2 + quattordici =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.