INTERVISTA | Riaxide debutta con “La luce della pioggia”

La luce della pioggia, è il video del nuovo singolo della cantautrice lombarda Riaxide con la quale Blog della Musica ha scambiato alcune battute interessanti…

Ciao Riaxide. Da dove nasce la tua passione per la musica?
Ciao e grazie per questa intervista! Ho sempre amato la bella musica. Mi ha sempre emozionata ed affascinata con la sua magia. Da piccola mio padre mi faceva ascoltare vinili di classica e moderna come qualcosa di prezioso, per questo forse apprezzo anche molti generi.

Poi con Sanremo arrivava il momento dell’ascolto, ed io sognavo di cantare. Da ragazza la musica è stata colonna sonora della mia vita salvandomi anche, come dicono in tanti. La musica ha sempre fatto parte di me, ma la strada verso questa consapevolezza è stata lunga.

Oggi posso solo migliorare, ma ciò richiede ancora un forte impegno e molta dedizione. Spero di continuare a crescere; la direzione presa sembra quella giusta.

La luce della pioggia è il tuo singolo di debutto. Una canzone che rappresenta un riscatto e nella quale canti “io non ho mai riso”. Sicuramente un brano molto autobiografico. Ci racconti di cosa parla e da cosa e in che modo ti senti riscattata?
“Io non ho mai riso” significa io non ho mai riso così, e così tanto! Per cui si tratta di una gioia che io non so contenere ma che posso condividere con chi è ancora lì ad aspettare la propria luce, o con chi abbia voglia di farla sua. Io l’ho ritrovata proprio dentro di me, e questa sorpresa è stata il fulcro di tutto.

Il mio riscatto è stato questo, ma anche il fatto che questa luce poi mi abbia portata ad esprimermi con la mia voce e la mia arte, che è nata di conseguenza e in cui oggi mi ci ritrovo. Poter trasmettere tutto questo al pubblico in questa che è la mia nuova veste, che mi appartiene, è un’altro riscatto in barba a tutte le difficoltà che ho potuto riscontrare, anche nella vita, o a chi non ci ha creduto abbastanza.

È un riscatto per la vita, per la crescita personale ed artistica, che dedico a chi ha il piacere di seguirmi.

Il video è stato girato in una splendida location naturale, le grotte della Valganna a Varese. La natura sembra un elemento fondamentale della tua musica, forse anche della tua vita. Lo è veramente? E se sì, come la natura ha influenzato questo brano e influenza la tua stessa esistenza?
Si, la natura ha sempre influenzato la mia vita e forse anche le mie scelte. Io sono nata a Milano, ma sono cresciuta tra le montagne della provincia di Varese e il mare di Lampedusa. Per cui tutti gli elementi importanti quali l’acqua, l’aria (il cielo), e la terra nelle sue diversità mi hanno formata e mi comprendono, come dovrebbe essere.

La luce è arrivata attraverso questo rapporto, per cui il fatto di volerla trasmettere al meglio al pubblico non poteva non essere fatto che in un luogo affascinante per sua natura e colori; come in un’abbraccio ricambiato, in uno dei luoghi che fanno parte dei miei luoghi d’infanzia.

In questo cammino artistico non sei sola, ma hai deciso di farti aiutare da alcuni professionisti. In particolare, il produttore Larsen Premoli dei RecLab Studios. Come hai deciso di affidarti a lui e come è stato lavorare insieme?
Ho conosciuto Larsen ad un workshop a Lugano organizzato dalla mia insegnante Sara Usai. Ma in quel momento il mio brano era ancora in prearrangiamento, e non appena ho potuto, ho inviato il brano a Larsen per avere una sua opinione. Così ho deciso di affidarmi a lui che mi aveva già ispirato fiducia a quell’incontro,per la sua professionalità e il modo di approcciarsi agli artisti. In pochissimo tempo è riuscito splendidamente ad arrangiare e registrare il pezzo che era già pronto per me! Programmata da lì a poco la mia registrazione, in sole due settimane ho preparato la mia parte vocale e compiuto un passo da gigante prendono forza, coraggio, e determinazione, affrontando un momento veramente importante per me di passaggio e di crescita!

Lavorare con lui e stato incredibile! Un po’ lo temevo per la sua bravura ed esperienza, invece è stato lui e i suoi collaboratori a riempirmi di complimenti non appena ho cantato. È stato un grande per come ha gestito tutto, e ciò ha permesso che anch’io, alla mia prima esperienza professionale, potessi fare al meglio nonostante l’emozione di quel momento, che potrete immaginare..

Mi sono trovata in quella sala magica dove ho potuto viaggiare nella mia voce, come se fossi nel buio di un un’universo, sapendo di non essere sola. Bellissimo! Mi sentivo un po’ frastornata o incredula, ma alla fine ci siamo scambiati un sorriso perché entrambi sapevamo di aver contribuito a creare qualcosa di bello ai Reclab Studios, una meraviglia come lui stesso ha definito, che è “La luce della pioggia “.

A questo punto ti chiediamo se stai già pensando a nuova musica. Hai già un altro singolo pronto da farci ascoltare?
La luce della pioggia
mi ha portata a riscoprirmi, per cui oggi mi trovo con una nuova necessità, quella di esprimermi completamente attraverso la musica. Da quel momento ho cominciato a scrivere, ogni qualvolta senta di dover trasmettere qualcosa. Quindi spero di poter portare al più presto a termine o alla “luce” nuove meraviglie su cui sto già lavorando..

Un bacio a tutti voi, e a presto..

Social e Contatti

  • Facebook: https://www.facebook.com/riaxide.music/
  • Instagram: https://www.instagram.com/riaxide.music/
  • Youtube: https://www.youtube.com/channel/UCwLt0rs7oMxBZdSlB44N_6w/featured

Leave a Reply

1 × 3 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.