Riverweed: Full Moon

I Riverweed pubblicano Full Moon, il primo lavoro discografico del duo trevigiano composto da Filippo Ceron e Alessandro Cocchetto

Riverweed, Full Moon

Riverweed, Full Moon

Arrivano da Treviso e risalendo il fiume Sile hanno incontrato il loro Mississippi. I Riverweed, che hanno radici in questa terra in cui i capannoni industiali si alternano alla bellezza della natura, trovano in questi contrasti la loro ispirazione.
Suonano in due, spogliandosi di tutto, solo chitarra e batteria. La loro musica parte dal rock ma vuole risalire il corso del fiume, riscoprendo il delta blues delle origini, la musica indiana, fino al Mali di musicisti come Ali Farka Touré o i Tinariwen. Il tutto sporcato da un approccio tipicamente garage, ispirato da gruppi celebri come White Stripes o Black Keys.
Full Moon è il primo lavoro del duo, composto da Filippo Ceron e Alessandro Cocchetto.
Nei sei brani che compongono il disco mettono assieme le atmosfere del blues primordiale con una carica esplosiva tipica del rock. Un genere musicale storico, riletto in chiave contemporanea. Le nuove sonorità che i due Riverweed hanno saputo far emergere sono davvero belle e attuali. Suonano benissimo e danno una carica energetica come pochi gruppi sanno dare. I testi narrano di un mondo di erba e fango, di un fiume placido sotto la luna piena, di uomini che distruggono il pianeta, e da cui si può fuggire riscoprendo la natura.
Il sound dei Riverweed è di enorme impatto per trattarsi di un duo. L’ottima tecnica, anche nell’improvvisazione, è sempre al servizio di pezzi diretti e immediati. La batteria a tratti funky, la tecnica della slide guitar, assumono un aspetto nuovo grazie all’uso di effetti e distorsioni vicine al mondo dello stoner e del noise.
Full Moon ha un suono caldo e ricco, anche grazie all’uso che i due musicisti fanno di strumenti vintage. È stato registrato in analogico presso l’Outside Inside Studio di Biadene, sotto la supervisione di Matt Bordin, che con i suoi Mojomatics ha infiammato i palchi non solo europei per oltre un decennio.
Ora è il turno dei Riverweed, che dal vivo sanno essere esplosivi e coinvolgenti come pochi gruppi e che hanno già cominciato un tour che si preannuncia lungo e molto intenso.

Full Moon Tracklist

1. The Mole
2. Manipulate Me
3. Barefoot Blues
4. Homo Sapiens
5. Tank
6. Flower Dust

Info

https://www.facebook.com/riverweedmusic/

Leave a Reply

uno × 2 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.