ROJABLORECK: Decisioni Meteo | Video e Intervista

I Rojabloreck hanno pubblicato il loro ultimo singolo dal titolo Decisioni meteo, che è il loro modo per demistificare il reale attraverso la lotta alle fake news, a colpi di pop, rock e funk. Ne abbiamo parlato con la band…

I Rojabloreck sono pronti a portare la loro musica impegnata (ma soprattutto impegnativa) anche lungo le sponde dei lidi natii. Sarà pronto il panorama nazionale a lasciarsi sedurre dall’alto ingegno dalla band che la stampa mondiale ha definito come “la più grande forma di creatività umana dai tempi dell’invenzione del cavallo”? Non lo sappiamo. Certo è che la risposta a questa e ben altre domande la troverete solo in DECISIONI METEO, il nuovo almanacco musicale dei Rojabloreck per chi, proprio come te che stai leggendo, è stufo di essere deciso. In tutti i sensi che puoi immaginare.

Abbiamo rivolto ai Rojabloreck alcune domande:

Ciao Rojabloreck, cominciamo col botto: fatevi una domanda (da soli) e datevi una risposta che non vi piace.
“Benissimo amici, abbiamo qui i soli, unici, intramontabili i mitici Rojabloreck! Rojabloreck allora che ci dite di questa Decisioni Meteo, come sta andando?”

Il nostro pezzo è FUORI ORA e siamo già CARICHISSIMI, la prod. del pezzo è una vera BOMBA, siamo già in 27 playlist compresa quella personale di Bush, se non l’avete ancora ascoltato, fatelo adesso.

Come nasce “Decisioni Meteo”? Consigliatecene l’ascolto nel modo meno invitante possibile.
Hai presente la sensazione che provi quando, mentre gratti con le unghie sulla lavagna, un foglio di carta molto sottile viene strusciato velocemente nello spazietto sotto di esse da Mario Giordano che urla cose credendo di fare satira? Ecco, questa è la sensazione che proverai ascoltando Decisioni Meteo!

Vorremmo che ci faceste il sunto di tutte le cose importanti che avete scoperto grazie alle fake news.
Prima di tutto che se fai carriera facendo programmi per i bambini di città laggiù finisci facendo il porno attore o morto di overdose. Che se incontri un chupacabras è facile tu possa confonderlo per un coyote con la rogna e che se gli egiziani fossero stati già così intelligenti nel 2000 a.C. da costruirsi da soli le piramidi adesso avrebbero le macchine volanti e non cercherebbero di comprare turiste in cambio di cammelli. Questa è la prova che sono stati gli alieni a costruirle.

Diteci la cosa più buffa che vi è successa durante le registrazioni del video (non vale come risposta “il video stesso”).
Quando siamo andati a girare la scena sulla luna il videomaker si era dimenticato le batterie di ricambio della telecamera sulla Terra, che ovviamente si è scaricata dopo aver girato un solo take, nella quale, per non farci mancare nulla, un faretto è caduto entrando nell’inquadratura. Pensando di fare presto avevamo lasciato l’astronave coi fari accesi facendo scaricare la batteria, ho dovuto chiamare mio zio alle due di notte che è venuto su con i cavi di avviamento.

Chiudiamo con la più classica delle domande: quando pensate di sciogliervi?
Noi ci sciogliamo ogni giorno appena svegli; un piccolo pezzo dei Rojabloreck si stacca e cade a terra, perduto per sempre. Ogni giorno i Rojabloreck si consumano un pochino, e anche adesso mentre stiamo scrivendo queste righe, a qualcuno, da qualche parte nel mondo, cade un pezzo di Rojabloreck. Ma io dico ma basta, ma porca miseria, ma state attenti un pochino, dai, non è possibile ogni giorno la stessa storia. E dai. Basta.

Social e Contatti

  • Facebook: https://www.facebook.com/rojabloreck
  • Instagram: https://www.instagram.com/rojabloreck/

Tagged with: ,

Leave a Reply

cinque × quattro =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.