INTERVISTA | STONA: cantautore tra gli equilibristi

Ecco il nuovo disco di STONA. Ecco la sua Storia di un equilibrista nella nostra intervista. Ecco un bel suono e una bella canzone, una produzione d’autore e di pop, di quel gusto che accarezza la nicchia e di quelle soluzioni che soddisfano il pop da main stream

Prodotto da Guido Guglielminetti, il capobanda di Francesco De Gregori, il nuovo disco di STONA deve molto alla canzone d’autore italiana, deve molto a stilemi come Silvestri, Gazzè… deve molto a quel pianoforte classico alla De Gregori che incide a fuoco la bellezza del singolo Santa pazienza che da questa mattina gira sulle nostre pagine. Deve molto alla vita che racconta, tra le tante figure e le metafore… deve molto a questo vivere da equilibristi che ormai condiziona un po’ tutto… ma molto lo restituisce anche. STONA si dimostra ispirato ma non schiavo, artista che attinge ma non anima priva di forza che deve chiedere aiuto e conferme per esistere. Storia di un equilibrista vive da se ed è la sua faccia quella che scende in campo.

Da questa mattina facciamo girare tra le nostre pagine il video di “Santa pazienza”. Che bellissima canzone complimenti. Come nasce?
Santa pazienza è nata un po’ casualmente da un provino di un altro brano; è stato il primo demo fatto ascoltare a Guido Guglielminetti e l’ultima canzone completata a entrare nell’album… è un invito a ricercare dentro noi stessi la forza e la coscienza necessaria per affrontare la vita.

Che poi ti chiederei proprio come nasce tutto questo disco molto poliedrico.
Dal vivere la musica come un divertimento anche in studio mentre si registra… non abbiamo seguito regole ne particolari stili modaioli… solo il piacere di suonare la musica che ci piace.

La collaborazione con Guglielminetti? Su tutti i brani è intervenuta o solo in particolare su qualcosa? Io penso che sia forte il suo zampino proprio in questo brano, non è così?
La produzione di Guglielminetti ha toccato profondamente tutte le corde di questo disco e in particolare su “Santa pazienza” è suo il bellissimo arrangiamento di archi

Ormai Storia di un equilibrista ha già qualche mese di vita… col senno di poi ti piace ancora? So che spesso i dischi smettono di piacere ai propri autori…
Si mi piace ancora ma inizio a sentire cose a livello di testo che avrei potuto fare meglio… e questo sarà il mio obiettivo per il prossimo album.

Prossime scritture? Ancora Guglielminetti a guidare la direzione artistica o stai cercando altre strade?
Guido non si tocca! Sto scrivendo e componendo un po’ di materiale nuovo e, qualcosa lo ha già sentito.. ci sarà da lavorare duro perché bisogna fare il passo successivo a questo album e la tacchetta del livello dovrà alzarsi per forza!

Info: https://www.facebook.com/massimostona/

Leave a Reply

4 × 5 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.