Willy Wonka Was Weird: 022016032019 | Recensione

Il trevigiano Willy Wonka Was Weird ha rilasciato in cd ed in digitale l’album d’esordio dal titolo 022016032019 pubblicato e distribuito da (R)esisto.
Il disco è nato con lo scopo di scrivere delle canzoni per omaggiare la futura nascita del figlio, estraniandosi dall’ambiente musicale del quale era saturo. Ecco la nostra Recensione

Copertina del disco di Willy Wonka Was Weird: 022016032019

Willy Wonka Was Weird, 022016032019

Willy Wonka Was Weird pubblica 022016032019 un disco composto da due date, un progetto con un nome abbastanza strano ed un sound travolgente e pieno di grinta che riesce a trascinare quasi psichedelicamente tutto ciò che siamo.

Quasi svogliato e delirante, Willy Wonka Was Weird riesce a donare piccolissime e fragili emozioni a tratti, con un sound spogliato composto principalmente da un assetto tradizionale pop rock ed un fascino quasi autodistruttivo che possiamo avvertire nella maggior parte dei brani del disco. Ciò che sorprende del disco è la sua capacità di restare nei limiti e non strafare troppo con distorsioni o voci bieche e disperate, di non straripare mai in mondi ed arrangiamenti che segnerebbero il sottile limite tra genio e follia, il non esser mai del tutto duro e nemmeno dolce o arrogante.

Willy Wonka Was Weird è una semplice alchimia di tutto ciò che ci siamo appena detti mescolata ad un’ottima penna stilistica che ci induce a trovare un nome ed un nuovo modo di intendere ciò che ascoltiamo e vediamo.

Se l’obiettivo dell’Autore era proprio quello di rimanere impresso e sfornare un prodotto il più originale possibile, di certo, c’è riuscito. Consigliato!

Ascolta il disco di Willy Wonka Was Weird su Spotify

Info: https://www.facebook.com/willywonkawasweird/

Leave a Reply

diciotto − 7 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.